‘Il linfedema in oncologia’: convegno al san Luca

Il linfedema in oncologia: i tempi della riabilitazione è il titolo del convegno in programma questo sabato (6 ottobre) a partire dalle 9 nella sala Piera Sesti dell’ospedale San Luca di Lucca.
Parteciperanno molti professionisti di primo piano di vari settori (medici ma anche fisioterapisti) dell’Azienda Usl Toscana nord ovest: Paolo Bortolotti, Daniela Brugioni, Antonella Carli, Elena Fiaschi, Sauro Luchi, Ivano Maci, Carlo Mazzatenta, Aroldo Marconi, Marcello Mignogna, Claudia Moni, Cristina Noberasco, Gessica Pierini, Federico Posteraro, Elio Rossi, Lucia Tanganelli, Stefania Tocchini, Vincenzo Viglione. La segreteria organizzativa è curata da Maresa Andreotti e Gennaro Voccia, quella scientifica da Ivano Maci, Elena Fiaschi, Gessica Pierini ed Antonella Carli, della struttura recupero e rieducazione funzionale dell’ambito territoriale di Lucca. L’evento è patrocinato anche dal Comune di Lucca. Il linfedema è la complicanza più frequente delle terapie, chirurgica e radiante in particolare, messe in atto per il controllo della malattia neoplastica. Nonostante il miglioramento delle tecniche chirurgiche e radioterapiche, la sua incidenza si mantiene ancora elevata: 20-30% per l’arto superiore, 40-50% per quello inferiore. Si tratta di una patologia cronica che tende ad un progressivo peggioramento con conseguenze di carattere fisico, estetico e psicologico per i pazienti che ne sono affetti. È importante, quindi, che la sua diagnosi sia corretta ed avvenga il più precocemente possibile, così da poter avviare, altrettanto precocemente, terapie specifiche e mirate.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.