Conflavoro, forum nazionale al Giglio. Atteso Di Maio

Italia. Economia. Lavoro. Tre parole chiave al centro dell’omonimo forum nazionale in programma venerdì 9 novembre a Lucca al teatro del Giglio. A organizzarlo Conflavoro Pmi, la confederazione delle piccole e medie imprese presieduta da Roberto Capobianco, che, per l’occasione, ha invitato nella città toscana l’élite della politica e dell’economia italiana, ma anche del mondo sindacale e giuslavorista.

Fra i relatori di Italia Economia & Lavoro 2018, infatti, sono previsti il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio, il ministro della giustizia Alfonso Bonafede, il sottosegretario al ministero del lavoro e delle politiche sociali Claudio Durigon e i parlamentari Massimo Mallegni, Andrea Marcucci, Riccardo Nencini, Manuel Vescovi e Riccardo Zucconi. E ancora: il già ministro del lavoro Cesare Damiano, il giuslavorista Oronzo Mazzotta, la vicepresidente della undicesima commissione lavoro pubblico e privato, previdenza sociale del Senato Annamaria Parente e Angelo Raffaele Margiotta, segretario generale della confederazione dei sindacati autonomi Confsal.
“Italia Economia & Lavoro – afferma Roberto Capobianco – è l’appuntamento annuale con cui offriamo al tessuto imprenditoriale italiano le prospettive e gli strumenti per guardare al futuro con maggiore responsabilità e consapevolezza. L’obiettivo è cercare di trasformare in opportunità le gravi difficoltà attuali del nostro Paese, creando un dialogo costruttivo tra politica e imprese. Conflavoro Pmi ha scelto Lucca come sede del forum nazionale per ospitare imprenditori provenienenti da ogni angolo di Italia, contribuendo a rendere la città toscana, protetta dalle celebri Mura e luogo natale del maestro Giacomo Puccini, epicentro del mondo del lavoro e dell’economia”.
Il 9 novembre, sul palco del centralissimo teatro del Giglio, si svolgeranno dibattiti suddivisi in vari tavoli e dedicati all’analisi e alla discussione su Def, prossima legge di Bilancio, decreto dignità, Ddl anti-corruzione, incentivi alle imprese, riforma fiscale e numerose altre tematiche. Tra i macro-argomenti anche la formazione quale strumento di accrescimento e diffusione delle competenze del lavoratore. Il ministro del lavoro e dello sviluppo economico Luigi Di Maio chiuderà la sessione mattutina del forum, mentre quella pomeridiana si concluderà con l’intervento del ministro della giustizia Alfonso Bonafede.
Italia Economia & Lavoro aprirà il sipario alle 10 con i saluti istituzionali del sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, del presidente della provincia Luca Menesini, del direttore del teatro del Giglio Manrico Ferrucci, di Carla Saccardi e Luciana Conti, presidenti provinciali rispettivamente dell’ordine dei commercialisti e dell’ordine dei consulenti del lavoro, e di Roberto Capobianco presidente nazionale di Conflavoro Pmi. Il forum è patrocinato da Comune di Lucca, Provincia di Lucca e Regione Toscana.
#iel2018, questo l’hashtag ufficiale della manifestazione, si svolgerà il 9 novembre al teatro del Giglio. L’ingresso è gratuito, ma i posti sono limitati e pertanto è necessaria la prenotazione nella sezione Registrati di www.italiaeconomiaelavoro.it. Per informazioni scrivere a iel2018@conflavoro.it oppure telefonare al numero verde 800.911958.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.