Quantcast

Fiom Cgil, Braccini confermato segretario regionale

Il dodicesimo congresso della Fiom Toscana riunito a Viareggio ha eletto Massimo Braccini segretario generale della Fiom Cgil Toscana con 41 voti favorevoli, 5 contrari e 3 astenuti. Il segretario generale ha toccato molti temi nella relazione, in particolare modo sulla difesa del patrimonio industriale in Toscana, per un rilancio degli investimenti ed a sostegno della ripresa produttiva, non condividendo quei modelli produttivi fondati sul ricorso estremo all’appalto e sulla riduzione dei diritti dei lavoratori.

“Il tema della contrattazione – ha detto – deve essere centrale e vanno attuate forme più allargate rispondenti ai processi produttivi modificati, favorendo anche la contrattazione di sito e di filiera. Vanno estese le tutele negli appalti e va fatta riconoscere la clausola sociale. Va contrastato fortemente il tentativo di applicare Ccnl pirata che riducono le retribuzioni dei lavoratori e viene rivendicata una legge sulla rappresentanza che misuri e certifichi il peso di ogni organizzazione sindacale. La necessità di garantire il rispetto alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, la tutela dell’integrità fisica e la personalità morale dei lavoratori, rilanciando una grande azione di prevenzione e di contrattazione che vada ad intervenire sull’organizzazione e l’ ambiente di lavoro, sul microclima e stress da lavoro correlato”. Inoltre è stato messo in evidenza come “vada cambiato il paradigma dell’individualismo e della frammentazione degli interessi – ha spiegato ancora Braccini -, perseguendo la solidarietà e la democrazia, l’inclusione e la coesione, considerando L’Unità del mondo del lavoro fondamentale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.