Quantcast

Consorzio di bonifica, in programma 3 milioni di lavori

Consorzio di bonifica 1 Toscana Nord, stabilito il piano dei lavori per la seconda parte del 2019.
Continua così l’impegno del consorzio per la manutenzione dei corsi d’acqua nella Lucchesia e della Piana, iniziata i giorni scorsi. La pianificazione dell’attività istituzionale dell’ente ha tenuto conto della raccolta delle segnalazioni dei cittadini e delle esigenze della fauna locale e dell’ambiente: i lavori, infatti, prevedono interventi di sfalcio efficaci, ma contemporaneamente poco invasivi nei confronti della nidificazione degli uccelli, come suggerito dalle associazioni ambientaliste, ponendo maggiore attenzione ai rii che si trovano in zone a maggior rischio idraulico.

Il piano dei lavori del 2019, che può contare su investimento complessivo di quasi tre milioni di euro, prevede, tra i tanti interventi, il doppio sfalcio (ripetuto cioè in due momenti distinti dell’anno: la prima volta in primavera/estate; la seconda, all’inizio dell’autunno) su tutti i corsi d’acqua arginati di competenza. In più sono previsti interventi di manutenzione ordinaria di ben 167 cateratte presenti sul territorio e sulle opere idrauliche, mentre proseguiranno gli interventi dedicati all’escavazione dei corsi d’acqua. Gli interventi sono stati suddivisi in 85 lotti funzionali assegnati a piccole e medie imprese, aziende agricole, cooperative agricolo-forestali e sociali.
Per quanto riguarda i lavori in amministrazione diretta (realizzati cioè dalle maestranze consortili), invece, i costi complessivi ammontano a 147mila euro, di cui 28mila per scavi e risagomature programmati, e la restante parte per interventi vari su segnalazioni. In un primo momento, come riportato nel piano dell’Ente, 50mila euro erano stati destinati allo scavo del torrente Freddana, successivamente, invece, è stata rilevata la necessità di conferire a discarica parte del materiale di risulta, per cui il Consorzio ha ritenuto più opportuno ricorrere a un affidamento in appalto.
I lavori puntuali Nel corso dell’anno proseguirà l’attività di escavazione dell’alveo del pubblico condotto alla quale è destinato un investimento complessivo che supera i 213500 euro. Sulle canalette sarà invece effettuato un intervento supplementare e la risagomatura di alcuni canali. I costi saranno coperti per il 50 per cento con il contributo consortile, mentre il restante 50 per cento con i proventi derivanti dalle concessioni irrigue e per occupazioni gravanti su tali canalette.
“Il piano di manutenzione rappresenta un investimento per la sicurezza del territorio della Lucchesia e della Piana – sottolinea il presidente Ismaele Ridolfi – Gli interventi sono frutto di una stretta collaborazione con i Comuni del territorio, e forniscono una risposta puntuale alle problematiche segnalate dai cittadini. Un occhio di riguardo sarà rivolto anche al rispetto dell’ambiente e degli animali nidificanti, con l’adozione di sistemi di manutenzione gentili”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.