Rinnovo contratto metalmeccanico, massiccia adesione dei lavoratori alla piattaforma

Grande consenso è stato espresso dai lavoratori metalmeccanici della provincia di Lucca sulla piattaforma per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro dell’industria per il triennio 2020/2022.
Si sono concluse oggi (15 ottobre) le assemblee per l’illustrazione del testo della piattaforma unitaria presentata da Fim Cisl, Fiom Cgil e Uil Uil. Le assemblee hanno interessato 50 aziende e sono stati oltre 3mila i lavoratori e le lavoratrici che hanno partecipato al voto.

Dalla consultazione certificata è emersa una forte condivisione sulle proposte ed i temi indicati nell’ipotesi di piattaforma. Un consenso addirittura superiore al 90 per cento. Si tratta di un risultato importante che fa ben sperare rispetto alla trattativa con Federmeccanica che, anche questa volta, non si presenta assolutamente facile.
Le richieste principali della piattaforma sono un aumento retributivo pari all’8 per cento della paga base (145 euro al quinto livello), regole più stringenti sull’utilizzo del lavoro a tempo determinato o in somministrazione, diritti per i lavoratori degli appalti. Inoltre è previsto l’obbligo di formazione per tutti i dipendenti e aggiornamento dell’inquadramento, maggiore attenzione ai temi della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.