Quantcast

Grafici editoriali, è sciopero per il contratto

Slc Cgil e Uilcom Uil su mandato ricevuto dai lavoratori, proclamano a livello nazionale una giornata di sciopero di 8 ore per l’intero turno delle lavoratrici e dei lavoratori del settore grafico editoriale per venerdì (25 ottobre) con presìdio a Milano.

“Il contratto nazionale cugino di quello dei cartai presente in diverse aziende anche della nostra provincia – tra cui Cartografica Galeotti e Mmc – spiega Massimiliano Bindocci di Uilcom – registra dopo anni di trattativa delle proposte datoriali una serie inaccettabili. Per una spaccatura sindacale, la Fistel Cisl non aderisce allo sciopero e questa scelta, fa preoccupare anche in ottica del rinnovo del contratto dei cartai cartotecnici dove invece crediamo che l’unità e il coraggio nella piattaforma vada saputo poi confermare con coerenza nelle scelte in trattativa”:
“Le proposte datoriali dei grafici – spiega Bindocci – intendono addirittura ridurre la tredicesima, trasformandone obbligatoriamente una parte in quei buoni welfare, che oggi vanno molto di moda. Inoltre dopo quattro anni dalla scadenza si propone un aumento di solo 55 euro lordi per il livello B3, aumento da aversi i tre anni evidentemente molto modesto. Anche l’una tantum è per 60 mesi di poco più di 200 euro, poco più di 3 euro al mese. Sempre lordi. Infine si vuole aumentare l’orario di lavoro notturno da 36 ore a 40 senza riconoscere il pagamento dello straordinario notturno, e la soluzione di aumentare l’orario di lavoro in un momento di bassa occupazione è di per se censurabile. La proposta prevede poi una riduzione di ferie e permessi per oltre 6 ore annue. Insomma si lavora di più e si guadagna poco più di prima”.
“Il contratto collettivo nazionale, scaduto ormai il 31 dicembre 2015 – conclude il sindacalista – è lo strumento basilare per chi lavora nel fondamentale settore e si chiede un rinnovo in tempi brevi e a condizioni dignitose per le lavoratrici e i lavoratori del settore. Riteniamo che la riposta debba essere lo sciopero”.
La Uilcom Toscana settore carta e grafici ha svolto assemblee nella regione e organizza per i lavoratori la partecipazione al presidio dello sciopero a Milano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.