Paolinelli (Ugl Fna): “Trasporto pubblico, situazione disastrosa”

Il segretario provinciale sottolinea i gravi disagi del settore: "Mezzi vecchi non garantiscono il servizio"

Trasporto pubblico locale, il segretario provinciale Ugl/Fna della provincia di Lucca e coordinatore Ugl/Fna per la Toscana Nord esprime preoccupazione.

“La situazione del trasporto pubblico – dice Cipriano Paolinelli – nella provincia di Lucca è disastrosa. La mancanza di mezzi in quest’ultimo periodo non consente di rispettare decine di corse al giorno tra cui quelle maggiormente usate dagli studenti. Ma non solo, problemio ci sono anche per il servizio urbano (le navette) e per i pendolari che valutano la possibilità di salire su un autobus come un terno al lotto”.

“A sentire il disagio – prosegue Paolinelli – anche il servizio nelle zone montane della Mediavalle e Garfagnana, già ridotto ai minimi termini da anni. Basti pensare che in quest’ultima settimana la corsa per Valdottavo, ma ne potrei citare altre, non è stata fatta o se fatta in maniera limitata. Questo per la mancanza di mezzi fermi per la manutenzione straordinaria, vista l’età dei veicoli che in alcuni casi supera i 20 anni e più di un milione di chilometri, giunti oramai in età di pensione”.

“Sono preoccupato – prosegue – Mi chiedo fin quando questo sia possibile e come arriveremo all’assegnazione di questa gara regionale del Tpl in Toscana, che di fatto sembra irraggiungibile. Doveva essere una scelta da primi della classe, una scelta che avrebbe dovuto portare il Tpl in Toscana ad essere il fiore all’occhiello della nazione, visto che solo in Toscana è stato intrapreso il percorso di gara unica regionale e invece… qualcosa non ha funzionato. Siamo rimasti intrappolati, anzi stritolati, in una burocrazia complessa e con tempi biblici”.

“Di sicuro, assegnazione gara o non assegnazione gara e a chi – dice – alla nostra organizzazione non interessa, non è di nostra competenza, affermiamo e sosteniamo però con forza, che il servizio e le corse devono essere garantite e i mezzi ci devono essere”.

Ad interessarsi alla questione e a dire la loro ci sono la consigliera regionale e capogruppo della Lega in Regione Toscana Elisa Montemagni e il commissario della Mediavalle e Garfagnana Luigi Pellegrinotti.

“Riguardo alle svariate e ripetute problematiche inerenti il trasporto pubblico locale nella provincia di Lucca – affermano Montemagli e Pellegrinotti – pensiamo che tutto ciò sia stato decisamente favorito dalla sciagurata gara del Tpl, fortemente voluta dalla giunta Rossi. Una serie di scelte sbagliate i cui effetti ricadono, poi, inevitabilmente sui cittadini, alle prese con criticità pressoché quotidiane”.

“La Lucchesia e l’intera Toscana – precisano gli esponenti leghisti – meritano di poter, invece, contare su collegamenti efficienti e funzionali, permettendo effettivamente alle persone di servirsi tranquillamente dei mezzi pubblici che devono, dunque, essere un’ottima alternativa all’auto privata. Fortunatamente le elezioni regionali sono vicine ed una volta vinto, ciò ci permetterà di agire al meglio, anche in questo importante settore, mirando a rendere normale e non un’odissea un viaggio in autobus”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.