Strumenti per lo smart hospital, Cisa Production protagonista a Dubai

L'azienda di Mugnano presente con un proprio stand ad Arab Health 2020

Prestigiosa vetrina in Medio Oriente per Cisa Production.

L’azienda lucchese, che fa parte di Faper Group ed occupa una posizione di leadership nel mondo dell’innovazione tecnologica e digitale per la sterilizzazione ospedaliera, sarà infatti presente con un proprio stand ad Arab Health 2020, una delle principali fiere mondiali nel campo sanitario, in programma a Dubai dal 27 al 30 gennaio prossimi.

Punta d’eccellenza dell’industria 4.0, protagonista in ambito internazionale nel settore delle tecnologie innovative correlate allo smart hospital e, più in generale, all’internet of things, Cisa Group ha sviluppato soluzioni uniche per il risparmio energetico in ospedale, come la digitalizzazione della logistica e l’integrazione del blocco operatorio con la centrale di sterilizzazione dell’ospedale, secondo l’affermazione di nuovi paradigmi produttivi che investono perfino il layout architettonico e la progettazione degli ospedali. Strutture destinate ad una trasformazione epocale, che consentirà un impiego migliore delle risorse e degli impianti a beneficio dei paziente e con un drastica riduzione dei costi gestionali.

Visitatori e clienti di Arab Health avranno dunque la possibilità di conoscere da vicino, nel padiglione Trade Center Area, dove si trova lo stand Cisa SAE59, l’intera gamma di soluzioni Cisa pensate appositamente per lo smart hospital del futuro: dalla realtà aumentata alle ultime novità in termini di sterilizzatrici, lava-strumenti e sottobanco; dal sistema Aquazero per il risparmio di acqua alla linea dei “consumabili” correlata all’utilizzo delle macchine.

I visitatori potranno inoltre assistere a dimostrazioni pratiche sia con il Tracecare, un software sviluppato e brevettato dall’azienda di Mugnano, che prevede soluzioni per il monitoraggio, reporting e tracciabilità, sia con lo strumento Oculos, che consente una visione virtuale di centrali 4.0.

Infatti, la capacità di simulare un’esperienza reale, ricreando un ambiente tridimensionale permette al cliente di immergersi all’interno di questa realtà virtuale: esperienza che si traduce in un servizio importante al committente e che influisce sul workflow Cisa, e cioè sul modello operativo dell’azienda, basato sull’insieme di molteplici elementi, quali la flessibilità, l’incremento dell’efficienza e il controllo del processo.

Tutti elementi orientati al raggiungimento di un unico obiettivo: l’aumento della quantità e, soprattutto, della qualità produttiva. Un ambiente virtuale controllato, che consente preventivamente ai progettisti, in collaborazione con i clienti, di verificare i vari flussi della centrale: personale, ferri chirurgici, container, carrelli.

Arab Health sarà l’occasione per presentare in anteprima mondiale la luce BioVitae, una tecnologia made in Italy dalla startup Nextsense vincitrice del premio Cisa, assegnato in occasione del Forum Risk Management 2019, svoltosi a Firenze.

Biovitae è un dispositivo medico di illuminazione Led che, grazie a una combinazione di frequenze luminose, sanifica gli ambienti in cui viene installata e controlla la proliferazione di batteri. Ciò significa una riduzione importante delle infezioni ospedaliere, più sicurezza in casa e nei luoghi pubblici.

Cisa Group

L’azienda, che fa parte di Faper Group, ha sede a Lucca ed occupa una posizione di leadership nel mondo dell’innovazione tecnologica e digitale per la sterilizzazione ospedaliera.

Punta d’eccellenza dell’industria 4.0, Cisa è protagonista in ambito internazionale nel campo della progettazione e produzione di sistemi di gestione della catena di distribuzione per la decontaminazione degli strumenti chirurgici e dell’applicazione delle tecnologie innovative correlate all’internet of things.

Grazie ad una visione imprenditoriale orientata verso l’attività di ricerca e sviluppo, il marchio Cisa si caratterizza per la capacità di rappresentare soluzioni uniche rivolte al risparmio energetico e di creare modelli produttivi adeguati ai nuovi layout architettonici e alla progettazione degli ospedali del futuro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.