Quantcast

Formazione nella moda, anche l’Isi Machiavelli nel progetto Formetica

Un percorso che ha visto in campo le imprese del settore

Più informazioni su

Sono stati coinvolti anche l’istituto di istruzione superiore Machiavelli di Lucca e il professionale Sismondi Pacinotti di Pescia nel progetto di Intesa Moda finanziato dal Fondo Sociale Europeo e mirato a esplorare i nuovi scenari dei mercati di riferimento e le professionalità emergenti nel settore del tessile abbigliamento.

Si parla di un ambito produttivo che occupa circa 60.000 persone in Toscana e per cui, nei prossimi anni, è previsto un fabbisogno di almeno 7.000 unità. Un andamento in linea con i dati europei che vedono entro il 2025 la fuoriuscita di forza lavoro dal settore tessile-abbigliamento-pelle e calzatura di 600.000 unità. Non si tratta di effetti della crisi ma di un ricambio fisiologico importante del settore che necessita di essere supportato da azioni in grado di garantire un livello adeguato di competenze, da sempre vantaggio competitivo del distretto e della Toscana. In questo panorama, pertanto, l’integrazione fra sistema dell’istruzione e della formazione con il mondo delle imprese diventa essenziale, e in quest’ottica si pone il progetto Intesa Moda.

I diciotto mesi della sua durata hanno fra le altre cose consentito di misurare il valore delle competenze trasversali anche in figure tecniche richieste dal settore e di documentare i risultati dell’attività formativa, che ha interessato oltre 500 studenti nelle province di Lucca Pistoia e Prato.

I risultati del progetto, inclusi prodotti multimediali ed i lavori realizzati dagli studenti verranno illustrati da Formetica e dagli altri partners di progetto nel corso del convegno finale (la cui partecipazione è aperta al pubblico) che avrà luogo a Prato il 29 gennaio prossimo (dalle 9,30 alle 12 all’istituto Buzzi, in viale della Repubblica).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.