Quantcast

Coronavirus, riaperti negozi di bici e servizi di toelettatura

Soddisfazione da parte di Cna Lucca

È stato aggiornato l’elenco delle attività la cui riapertura è consentita. “Un decreto del ministero dello sviluppo economico – comunica la Cna di Lucca – integra gli allegati all’ultimo provvedimento del presidente del consiglio, aggiungendo, per ciò che riguarda gli esercizi commerciali e il settore dei servizi, queste voci: commercio al dettaglio di natanti e accessori, commercio al dettaglio di biciclette e accessori, servizi di toelettatura degli animali da compagnia”.

Sul fronte delle attività produttive, possono tornare al lavoro quelle di noleggio di autocarri e di altri veicoli pesanti (codice Ateco 77,12), di noleggio di altre macchine, attrezzature e beni materiali (77,3), nonché di restauro e conservazione dei beni culturali.

I toelettatori, come è noto, erano stati autorizzati a ripartire nella Toscana il 4 maggio, in base a un’ordinanza della Regione emanata su sollecitazione della organizzazione degli artigiani. Anche i restauratori di beni culturali hanno ripreso a lavorare dopo che Cna artistico aveva contestato l’attribuzione di un elevato indice di rischio ad attività che invece si svolgono in sicurezza, nel pieno rispetto delle norme di distanziamento fisico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.