Riparte anche l’Accademia della cucina, Clerici: “Torniamo al ristorante”

La delegata di Lucca: "Le attività hanno saputo adeguarsi alle norme"

Riparte anche l’Accademia della cucina Italiana. Il consiglio direttivo della delegazione lucchese guidata da Daniela Clerici si è recata ieri al ristorante Stefani a San Lorenzo a Vaccoli per la prima cena conviviale dopo il cosiddetto “confinamento” degli ultimi due mesi.

Il brindisi iniziale, che ha segnato la ripartenza dell’Accademia, la delegata lo ha rivolto alla ristorazione, in particolare a quella lucchese, che in quest’ultimo periodo di emergenza ha smesso di occuparsi di fornelli tovaglie e bicchieri, ma si è preoccupata di distanze sociali, gel alcolico e mascherine.

“Siamo qui – commenta Daniela Clerici, nel ristorante storico di Benedetto Stefani -, perchè quale presidente dei ristoratori di Confcommercio di Lucca e Massa Carrara rappresenta una categoria che in questo periodo ha visto praticamente bloccata l’attività di una vita. Vogliamo dare un segnale positivo, di ripresa a tutti i ristoratori, ma soprattutto ai clienti, lucchesi prima e turisti poi; torniamo al ristorante a gustare un bel piatto appena uscito dalla cucina. I ristoranti sono aperti e si sono attrezzati nel rispetto delle leggi e in tutta sicurezza, e come sempre, anche se in modo diverso, ci sarà sempre il tavolo per i parenti, quello per gli amici e anche quello dei fidanzatini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.