Il gruppo Sofidel fra le prime tre aziende italiane con miglior reputazione foto

I risultati dell'indagine di Italy Reptrak su oltre 5mila realtà imprenditoriali nel mondo

È nella top tre delle aziende italiane con migliore reputazione. Sofidel, il gruppo cartario noto per il brand Regina si conferma così un’eccellenza del territorio. A certificarlo è la recente edizione 2020 di Italy Reptrak. Secondo la classifica infatti il gruppo leader nella produzione di tissue si trova all’undicesimo posto assoluto e al terzo posto tra le aziende italiane più reputate alle spalle di grandi nomi dell’automotive e del food come Ferrari e Ferrero.

“Una rilevazione che rafforza il nostro impegno – ha commentato Luigi Lazzareschi, amministratore delegato del Gruppo Sofidel -. Certamente la strategia di sostenibilità di Sofidel è una delle carte vincenti nella costruzione di un forte legame di fiducia con consumatori sempre più interessati a capire cosa c’è oltre il prodotto stesso. Un compito, questo, non semplice per un bene essenziale di cui non sempre è facile far percepire la quantità e qualità del lavoro che sta dietro”.

Italy RepTrak è un’indagine annuale di The Reptrak company che misura come le aziende sono percepite dai consumatori. Basata su circa 40 mila interviste individuali rappresentative del pubblico generalista italiano, è la più ampia e aggiornata fotografia a livello nazionale della reputazione aziendale in chiave comparativa. Il database RepTrak misura oltre 5 mila aziende in più di 60 paesi nel mondo. Queste le prime 15 in classifica: Lego, Ferrari, Walt Disney, Amazon, Ferrero, Netflix, Microsoft, Samsung, Adidas, Bmw, Sofidel, Bosch, Levi’s, Mapei, Intel.

Sette le dimensioni di reputazione analizzate: la qualità dei prodotti e dei servizi, l’innovazione, la cultura aziendale, la governance, la responsabilità sociale dell’impresa nei confronti dei territori di riferimento, la leadership e le performance finanziarie e di mercato. La ricerca mette così in evidenza non solo il legame delle aziende con i propri consumatori, ma gli impatti della reputazione sul business quando i pubblici di riferimento scelgono di raccomandare un brand e di investire o lavorare per un’azienda. Un fattore sempre più strategico in un’economia caratterizzata dalla crescente importanza delle relazioni e dalle attese degli stakeholder nei confronti delle imprese in termini di sostenibilità sociale e ambientale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.