Sostegno agli affitti delle attività colpite dal lockdown: c’è il bando del Comune

600mila euro per le aziende più danneggiate. La Confcommercio a disposizione per informazioni e disbrigo delle pratiche

Sostegno per l’affitto delle attività commerciali colpite dal lockdown, pubblicato il bando del Comune di Lucca.

Si tratta di un contributo economico una tantum a sostegno del pagamento del canone di affitto per le attività colpite dall’emergenza coronavirus.

Il fondo, che servirà appunto a sostenere il pagamento degli affitti degli immobili da parte delle imprese, ammonta a 600mila euro e fa parte della manovra straordinaria Lucca Riparte, varata dall’amministrazione comunale che, per un impegno finanziario di 12 milioni di euro, riguarda i diversi ambiti colpiti maggiormente dagli effetti economici provocati dall’emergenza sanitaria degli scorsi mesi: sociale, produttivo, turistico, culturale, sportivo.

Il contributo di 500 euro una tantum per il pagamento dei canoni di locazione è destinato in particolare a coloro che hanno subito perdite reddituali accertate e verrà erogato ai soggetti in possesso di determinati requisiti, indicati dal bando stesso, fra in quali risulta il non aver beneficiato dell’agevolazione del canone di occupazione di suolo pubblico prevista come ulteriore aiuto alle imprese nella manovra straordinaria predisposta dal Comune.

Gli imprenditori potranno richiedere il contributo se non hanno avuto un volume di affari 2019, a fini Iva, superiore a 500mila euro, nel caso di attività che effettuano cessioni di beni; non superiore a 350mila euro, nel caso di attività che effettuano prestazioni di servizi (alberghi, pubblici esercizi, agenzie, artigianato); mentre le attività commerciali non devono avere una superficie di vendita o somministrazione inferiore o uguale a 300 metri quadrati.

Le domande per accedere al contributo dovranno essere compilate, a pena di nullità, esclusivamente sul form online predisposto dal Comune di Lucca e disponibile sulla pagina web del portale Aida. Le richieste, che dovranno essere firmate digitalmente e corredate da copia di un documento di identità in corso di validità, dovranno pervenire entro il 4 settembre.

La tempistica per la pubblicazione del bando è stata dettata dai necessari passaggi burocratici che il Comune ha dovuto effettuare: per permettere la massima diffusione dei contenuti del bando, l’amministrazione sta già incontrando le principali associazioni di categoria interessate.

Tutte le informazioni si trovano sul sito del Comune di Lucca.

Inoltre, gli uffici della Confcommercio a partire da domani mattina (12 agostgo) saranno a disposizione per fornire agli interessati tutte le informazioni del caso e un aiuto nel disbrigo della pratica. Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero 0583.47311.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.