Risorse artigianato, le organizzazioni sindacali scrivono al prefetto

Una lettera per sollecitare il governo a sbloccare gli ammortizzatori sociali di maggio, giugno e luglio

Le organizzazioni sindacali e datoriali del settore artigianato hanno scritto al prefetto di Firenze, nella sua qualità di coordinatore dei prefetti della Toscana, per sollecitare il governo a sbloccare le risorse per i lavoratori che aspettano ancora gli ammortizzatori sociali di maggio, giugno e luglio.

“Sappiamo – scrivono – che la Corte dei Conti ha sbloccato queste le risorse e non riusciamo proprio a comprendere perché ancora non siano state trasferite alle Regioni e conseguentemente nella tasche dei lavoratori. Gli addetti del settore artigiano hanno riscosso l’indennità dell’ammortizzatore del settore soltanto per i mesi di marzo e aprile, con conseguenze in alcuni casi drammatiche. Chiediamo quindi al prefetto di attivarsi per rappresentare al governo questa pesantissima situazione. L’obbiettivo è quello di far arrivare in tasca ai lavoratori quanto di loro spettanza entro questo mese di settembre. Va da se che se non dovesse succedere saranno messe in campo iniziative di impatto adeguato”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.