Confesercenti dopo il voto: “Alla Toscana serve forte accelerazione”

L'associazione di categoria si rivolge ai consiglieri lucchesi eletti e a Giani: "Necessaria una rinnovata attenzione alle imprese"

“Ai quattro nuovi consiglieri regionali espressione del territorio lucchese (due di maggioranza e due di opposizione) innanzitutto facciamo le congratulazioni e l’augurio di un buon lavoro. Poi chiediamo di sostenere con forza le istanze di un territorio che saranno rappresentate come sempre in maniera propositiva anche dalla nostra associazione”. E’ il presidente di Confesercenti Toscana Nord Alessio Lucarotti a commentare il risultato delle elezioni regionali chiedendo al nuovo presidente Eugenio Giani “una forte accelerazione, con la sua azione amministrativa e di governo, a tutta la Toscana“.

“A lui non presentiamo un cahiers de doléances – aggiunge Lucarotti -: le lamentazioni non solo non ci appartengono, ma rappresentano il contrario della visione che ci caratterizza come associazione ovvero quella di un’azione incentrata sui progetti da attivare per raggiungere gli obiettivi. La situazione attuale necessità di interventi decisi, legislativi ed economici, in tempo reale. L’economia lucchese, così come il resto della Toscana, ha subito gravi contraccolpi dall’emergenza Covid-19 con pesanti lacerazioni in particolare nei settori del commercio, del turismo e dei servizi, senza dimenticare le possibili ripercussioni sulla tenuta sociale in vista di un autunno purtroppo pieno di incognite”.

Da qui un appello al neopresidente e a tutto il consiglio. “La ripresa produttiva toscana passa attraverso una rinnovata attenzione alle imprese nel segno di un patto fra istituzioni e mondo produttivo. Per questo al presidente Giani e al nuovo consiglio regionale chiediamo la capacità di individuare, nel rispetto dei ruoli e delle autonomie, un cammino comune che abbia come traguardo una Toscana con infrastrutture adeguate, da quelle tradizionali come aeroporti e viabilità a quelle digitali fondamentali per il rafforzamento del nostro sistema produttivo nel suo complesso. Non è certamente un percorso in discesa – conclude il presidente Confesercenti Toscana Nord – e per questo assicuriamo la nostra disponibilità a confrontarci e ad offrire un contributo attivo, avendo come unico obiettivo lo sviluppo del nostro territorio e di tutta la Toscana che passa necessariamente attraverso il sostegno al mondo dell’impresa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.