Contratto multiservizi scaduto da 7 anni, presidio dei lavoratori all’ospedale San Luca

Bellani (Fisascat Cisl): "Chiediamo per i lavoratori del settore dignità e rispetto"

Giovedì (15 ottobre) Fisascat Cisl, Filcams Cgil e Uiltucs Uil con una iniziativa unitaria organizzano un presidio nella zona dell’ospedale San Luca: “Il contratto multiservizi è scaduto da sette anni – dichiara Giada Bellandi della Fisascat Cisl Toscana nord – Non serve dire di più per spiegare le motivazioni del presidio dei lavoratori del settore”.

“Come abbiamo scritto sul volantino di questa iniziativa unitaria con Cgil e Uil – continua – siamo sempre stati invisibili eppure l’epidemia Covid-19 ha dimostrato che siamo indispensabili. Parliamo di personale che è stato costantemente in prima linea sul fronte dell’emergenza, che con il proprio lavoro si è fatto carico delle delicate operazioni di pulizia e sanificazione degli ambienti sanitari, correndo i rischi che tutto ciò poteva comportare, oltre ai lavoratori del Cup servizi di pulizia nelle strutture private come supermercati e uffici”.

“Eppure dalla bellezza di sette anni i nostri stipendi sono bloccati, mentre le imprese guadagnano sulle nostre spalle, ancor più oggi di ieri – prosegue Bellandi – Il settore multiservizi abbraccia nella nostra provincia migliaia di lavoratori.Facciamo appello alle aziende – sottolinea – affinchè dimostrino responsabilità. Chiediamo per i lavoratori del settore dignità e rispetto perchè non sono fantasmi ma, al contrario, ingranaggi fondamentali in prima linea sul fronte dell’emergenza sanitaria”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.