Stop alle trattative sul salario, due ore di sciopero per i lavoratori metalmeccanici

Fim, Fiom e Uilm: "Federmeccanica e Assistal devono riconoscere il valore dei lavoratori"

Sciopero di due ore, alla fine del turno di venerdì, per i lavoratori metalmeccanici. Questa la decisione di Fim, Fiom e Uilm dopo l’interruzione delle trattative da parte di Federmeccanica e Assistal per il contratto.

“I lavoratori metalmeccanici – dicono i sindacati – hanno difeso, anche in questo difficile periodo, l’interesse generale del paese difendendo l’industria e l’occupazione, la salute e la sicurezza, il contratto nazionale. Federmeccanica e Assistal devono riconoscere il valore dei lavoratori. Fim, Fiom e Uilm, hanno dichiarato l’apertura della mobilitazione in conseguenza della posizione assunta da Federmeccanica e Assistal sugli aspetti retributivi, dopo la mancanza di aperture significative sugli aspetti normativi”.

“In questo ambito Fim, Fiom e Uilm della provincia di Lucca – chiude la nota – ribadendo il blocco delle prestazioni straordinarie e delle flessibilità. Indicono, unitariamente, per le aziende metalmeccaniche industriali della provincia due ore di sciopero, le ultime due di ogni turno, per venerdì 16 ottobre“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.