Ponte a Moriano, negozianti in rivolta per le chiusure dovute alla corsa ciclistica foto

Confcommercio: "Il Comune avrebbe dovuto prestare maggior attenzione nel gestire il passaggio della gara"

Proteste da parte dei commercianti di Ponte a Moriano per la chiusura del paese per il passaggio della corsa ciclistica. Nelle ultime ore infatti gli uffici di Confcommercio Lucca hanno ricevuto diverse segnalazioni da parte dei propri associati a causa dei divieti di transito e di sosta istituiti in zona per la giornata di domani (24 ottobre), momento in cui è previsto lo svolgimento di una corsa ciclistica per i ragazzi della categoria Giovanissimi.

“Nell’ordinanza del Comune di Lucca – si fa interprete Confcommercio– si legge dell’entrata in vigore di divieti di transito veicolare e pedonale, oltre che del divieto di sosta, in diverse strade del paese che scatteranno alle 11 del mattino e resteranno in vigore fino alle 18,30. Lungo altre vie, invece, i divieto saranno in vigore dalle 13,30 alle 17,30. Naturalmente la nostra associazione non ha niente contro la manifestazione sportiva in sé, ma al tempo stesso non può che stigmatizzare le modalità e le tempistiche di una corsa che, in un giorno della settimana chiave per il commercio come quello del sabato, renderà di fatto impossibile per quasi tutta la giornata raggiungere le attività commerciali del Ponte“.

“Con i tempi che corrono – prosegue Confcommercio -, viste le tante e tristemente note difficoltà che il tessuto commerciale vive ogni giorno sulla propria pelle, sarebbe stata doverosa una maggiore attenzione prima di sbarrare l’accesso a un paese intero e ai suoi negozi, anche tenendo conto del fatto che il via alla gara è previsto per le 14,30. Un elemento che rende ancora più inspiegabile le chiusure di certe strade sin dalle 11, addirittura 3 ore e mezzo prima del via”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.