Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

‘Startup your life’, premiati i vincitori del concorso dedicato agli studenti

Menzione speciale al progetto 'Youbike' per l’efficacia comunicativa

Si è svolta oggi (29 ottobre) in una versione totalmente digitale, la cerimonia di premiazione del concorso Startup your life – edizione 2020, collegato all’omonimo programma di educazione finanziaria e imprenditoriale di UniCredit social impact banking a cui hanno partecipato più di 300 scuole e dedicato agli studenti del triennio degli istituti superiori. L’evento è stato inserito tra le iniziative del mese dell’educazione finanziaria promosso dal Ministero dell’economia e delle finanze.

Due i progetti vincitori assoluti, selezionati da una commissione di esperti. Jugaad: in lingua “hindi” significa trovare soluzioni intelligenti utilizzando ciò che è disponibile. Si tratta di una carta prepagata che incentiva l’utilizzo dei mezzi pubblici o di veicoli a basso impatto ambientale. Ogni volta che si utilizza questo tipo di servizio, vengono accreditati punti sulla carta che possono essere convertiti in denaro o in sconti per servizi o prodotti ecosostenibili. La proposta selezionata è stata sviluppata dalla terza C dell’Iis Vittorio Emanuele II di Napoli.

Itero. Repetita iuvant: una nuova app che ha l’obiettivo di facilitare la ricerca e il contatto con i docenti, al fine di organizzare incontri e corsi per studenti che necessitano lezioni di approfondimento. L’idea vincitrice è stata presentata dalla classe terza F Sci del Liceo Scientifico Aristotele di Roma.

I premiati riceveranno, come riconoscimento, tredici computer che saranno utilizzati dalle scuole a fini didattici, così da favorire un supporto alla digitalizzazione scolastica.

Sono state inoltre assegnate otto menzioni speciali. Tra i progetti realizzati con l’obiettivo di creare una startup innovativa e attenta al sociale anche Youbike Srl: una startup che opera nel mercato del cicloturismo, offrendo un servizio di bike sharing di biciclette elettriche, tandem e risciò. Nell’offerta sono inclusi anche l’organizzazione di visite guidate ed eventi culturali per valorizzare il territorio. Un’idea della della quarta A Rim dell’Iis Domenico Zaccagna di Carrara (Ms) premiata per l’efficacia comunicativa.

“L’educazione finanziaria è una componente chiave di UniCredit social impact banking – ha dichiarato Jean Pierre Mustier, Ceo UniCredit – Sono orgoglioso di celebrare con successo la conclusione della terza edizione del programma Startup your life e lanciare la quarta per l’anno scolastico 2020/21. Un ringraziamento speciale va a tutti i docenti, più di 1.200 solo nell’ultimo anno, che hanno supportato gli studenti nel nostro programma e ai volontari, dipendenti UniCredit ed ex dipendenti associati a UniGens, senza i quali questo progetto non sarebbe stato possibile”.

Startup your life – riconosciuto dal Ministero dell’istruzione tra i Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento – ha raggiunto, dal suo avvio nel 2017, più di 41mila studenti, erogando oltre 2600 ore di formazione tra didattica e progettazione esperienziale, coinvolgendo circa 300 scuole ogni anno. A disposizione degli studenti una piattaforma digitale di cooperative learning e il tutoraggio di circa 400 educatori volontari tra dipendenti UniCredit ed ex dipendenti associati a UniGens, i cui interventi formativi vengono garantiti anche da remoto, assicurando la continuità del programma.

Nella nuova edizione verrà anche offerto gratuitamente a tutte le scuole un accesso ad applicativi specializzati per la didattica a distanza.

“Grazie al programma triennale Startup your life, UniCredit vuole favorire lo sviluppo della cittadinanza attiva e la consapevolezza economica dei giovani. Con questo progetto diamo la possibilità alle nuove generazioni di apprendere non solo le basi dell’economia affinché siano persone in grado di amministrare i propri beni e raggiungere un’indipendenza economica, ma anche di sperimentare come si fa impresa e scoprire i propri talenti professionali” ha affermato Laura Penna, head of group social impact banking.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.