Coop Firenze, più controlli agli accessi nei punti vendita

Innalzate le misure di sicurezza nei supermercati

Spesa sicura nei Coop.Fi con le nuove misure, che seguono l’innalzarsi dei casi di coronavirus in Toscana e nel Paese e l’ordinanza di ieri del presidente della Regione Eugenio Giani.

La cooperativa attuerà uno stretto controllo sugli accessi nei punti vendita, in modo da garantire lo spazio necessario a soci e clienti per fare la spesa in sicurezza. Sono state fatte valutazioni negozio per negozio ed ognuno riporterà la capienza massima permessa, che sarà verificata dalla cooperativa. Le operazioni di rifornimento degli scaffali verranno fatte quanto più possibile nell’orario di chiusura dei negozi, per non occupare maggiori spazi e facilitare le operazioni di spesa.

Torneranno attivi anche gli annunci audio che invitano la clientela a seguire le misure di sicurezza. Sono sempre a disposizione guanti e gel igienizzante per soci, clienti e dipendenti e in ogni negozio è presente la cartellonistica e la segnaletica orizzontale per la distanza. Prevista già da oggi la misurazione della temperatura all’ingresso di tutti i negozi. Si entra solo con  la mascherina, che deve essere indossata correttamente per tutto il tempo della spesa, coprendo sia naso sia bocca. Potenziato il servizio di controllo del rispetto delle misure.

Come da ordinanza regionale, l’accesso ai punti vendita sarà limitato a una persona per famiglia.

E’ già stata ripristinata la modalità per diminuire i tempi di attesa in ingresso, attraverso il Prenotafila, e a breve verranno attivati gli accessi prioritari per persone diversamente abili, gestanti, operatori sanitari, forze dell’ordine, soci over 70 e personale delle associazioni di volontariato.

Rinnovati inoltre i consigli per soci e clienti che vengono a fare la spesa, come fare la lista prima di uscire da casa, concentrare gli acquisti per fare la spesa con meno frequenza possibile, recarsi nei punti vendita che si conoscono meglio, leggere con attenzione le indicazioni del punto vendita e attenersi in maniera scrupolosa a quanto suggerito per tutelare la salute, non trattenersi nel negozio più del tempo necessario per fare la spesa, mantenere la distanza di sicurezza, scegliere prodotti confezionati che velocizzano la spesa e diminuiscono i contatti fra persone, in cassa posizionare la spesa sul nastro e passare velocemente senza sostare davanti al personale addetto alle casse e per i pagamenti, se possibile, usare bancomat e carta di credito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.