Rinnovo dei contratti alla Soffass, l’azienda: “Sconcertati dal rifiuto della proposta di aumento”

I sindacati hanno proclamato un primo sciopero di 24 ore per la giornata di domani (2 dicembre)

Questa mattina (1 dicembre) l’azienda Soffass, nota per i prodotti in carta per uso igienico e domestico a marchio Regina, nell’ambito delle trattative per il rinnovo dei contratti relativi alle 4 cartiere della provincia, ha presentato un’offerta economica definita “senza precedenti – si legge in una nota – che prevede un aumento medio pro capite, nei 4 anni di durata del contratto, pari a 857 euro netti all’anno in più – corrispondente a circa il 40% in più dell’attuale livello della premialità aziendale”.

“Tale offerta – spiegano dall’azienda –  è stata ritenuta insufficiente dalle rappresentanze sindacali che hanno deciso di proclamare un primo sciopero di 24 ore per la giornata di domani. A fronte di un’offerta che non ha eguali nel panorama locale e, probabilmente, nazionale, la scelta fatta dalle rappresentanze sindacali dei lavoratori lascia sconcertati, tanto più in un contesto di difficoltà economica e sociale come quello che il paese sta attraversando”.

“L’auspicio – conclude la nota – è che la posizione delle rappresentanze sindacali possa essere rivista, considerando meglio sia la proposta economica complessiva dell’azienda sia il contesto di riferimento“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.