Affitti commerciali, un imprenditore: “Bando del Comune non equo”

Polemica per l'ammissione delle sole attività che nel 2019 hanno avuto un fatturato inferiore a 350mila euro

Bando sui canoni affitto, è polemica. A scriverci è Mauro Buonamici, titolare Mediavalle viaggi & turismo in merito all’ultimo bando realizzato dal Comune di Lucca per il contributo ‘una tantum’ destinato alle attività commerciali maggiormente colpite dall’emergenza Covid.

“Tale bando – spiega il titolare – è stato riaperto la scorsa settimnana in quanto il Comune aveva ricevuto poche domande di ammissione… E ci credo. C’è un vincolo ben preciso che dice che sono ammesse al bando solo le attività che nel 2019 hanno avuto un fatturato/volume di affari ai fini Iva inferiore a 350mila euro“.

“Mi chiedo – ci scrive il titolare – ma quale attività fattura meno di 350mila euro dovendo oltretutto pagare un affitto? Mi sembra un bando alquanto limitato e decisamente non equo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.