Nuovo bando ristori, ecco le opportunità per gli artigiani

Dal sostegno a bar e ristoranti ai finanziamenti per gli investimenti: Confartigianato a disposizione per orientare gli associati

Confartigianato Lucca comunica alle imprese interessate che è stata confermata l’apertura a gennaio del nuovo bando ristori (dotazione circa 19,5 milioni di euro euro).

Si tratta di un bando a graduatoria (niente click day, dunque) in base alla riduzione del fatturato con contributo di 2500 euro. Saranno ammesse le imprese con codice Ateco 56 (tutte le attività dei servizi della ristorazione come ristoranti, bar, pizzerie, eccetera) a condizione che abbiano avuto un calo di fatturato di almeno il 40 per cento rispetto ad analogo periodo anno precedente.

La stessa formula sarà utilizzata anche per il nuovo bando (dotazione 2 milioni di euro) per filiera turismo (spettacoli viaggianti eccetera).
Sono stati recuperati circa 6,5 milioni di euro che saranno utilizzati per scorrere fino ad esaurimento i seguenti bandi: creazione start up innovative, microinnovazione A (non chiaro però per quale annualità di riferimento ovvero se per 2018 o 2019), microinnovazione digitale, bando filiera turismo compreso agenzie di viaggio e taxi-Ncc.

Sarà poi scorsa con circa 1 milione di euro la graduatoria bando investimenti.

“Come abbiamo avuto modo di sottolineare più volte – commenta Confartigianato – la creazione di nuovi posti di lavoro si ottiene solo con la costituzione di nuove imprese. Bene quindi l’aver trovato risorse per la nascita di aziende innovative alle quali Confartigianato Lucca dà tutto il suo supporto.La Regione ha fatto propria la sollecitazione di Confartigianato ad intervenire sulla criticità del rientro al lavoro dei riammessi alla vita di comunità (casi positivi di lungo termine) e si attiverà sia in occasione della conferenza Stato-Regioni sia con il governo. È stato poi sollecitato un riscontro alla situazione di totale incertezza in cui versano gli Ncc per la contrazione del trasporto pubblico locale in previsione del rientro scolastico a gennaio”.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli uffici dell’associazione (telefono 0583.47641).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.