Un corso per diventare tecnico di progettazione e di design della nautica

Posti disponibili fino a 15 studenti

Parte il corso Namaste, organizzato da Asev, Cnr, Ifac, Navigo e Isyl, per diventare tecnico di progettazione e di design della nautica.

Lavorare negli uffici tecnici di cantieri navali occupandosi di scegliere e consigliare nuovi materiali, interagire con progettisti, maestranze e interior designer per contribuire al processo di costruzione di barche moderne, con componenti sostenibili e attenzione al processo del riuso. E’ l’identikit della figura professionale di tecnico della progettazione e del disegno di interni ed esterni di imbarcazioni del montaggio e ripristino di allestimenti nautici che uscirà al termine del corso Namaste promosso dall’agenzia formativa Asev spa dell’empolese e Valdelsa, finanziato da Regione Toscana attraverso il progetto GiovaniSi e Por Fse e che vede il coinvolgimento di partner tecnici quali Cnr, Istituto di Fisica Applicata Nello Carrara (Ifac) e Navigo, società di innovazione e sviluppo della nautica in collaborazione con la Fondazione Isyl.

Un esperto a tuttotondo da inserire nel mondo della nautica e cantieristica che opererà sia nel sistema di produzione, manutenzione e relative infrastrutture curando la pianificazione delle diverse fasi della lavorazione e organizzando risorse umane e materiali sapendo quali strategie e provvedimenti adottare. Potrò operare nel design d’interni ed esterni delle imbarcazioni ed è in grado di applicare le tecniche e gli strumenti della progettazione navale al design più innovativo, di seguire un progetto di interior design nei suoi vari aspetti: dall’ideazione ai disegni esecutivi fino alla concreta realizzazione in cantiere.

La partenza del corso è prevista per fine gennaio e ci sono posti disponibili fino a 15 studenti. La frequenza è obbligatoria almeno per il 70% di ore complessive e almeno il 50% di ore di stage ed è prevista una prova finale di ciascuna materia insieme ad un esame di fronte ad una commissione nominata dalla Regione Toscana. È previsto il rilascio di una qualifica regionale di 4° livello e un  certificato di competenze regionale. Il corso è destinato a giovani e adulti, inattivi o disoccupati che abbiano in titolo di istruzione superiore o tre anni di esperienza nel settore di riferimento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.