Quantcast

Formetica, si chiude il progetto Talent dedicato all’apprendistato duale

Il preside dell'Iti Fermi Giorgi: "Un ottimo strumento che iniziative come questa ci hanno concesso di fare conoscere"

Si chiama Talent, e sta giungendo a termine, il progetto finanziato dalla Regione attraverso il Fse e promosso da Ptp Start attraverso il capofila polo tecnologico scientifico Fermi Giorgi, l’agenzia formativa Formetica e l’agenzia Per-Corso.

Scopo del progetto è di far meglio conoscere lo strumento del cosiddetto apprendistato duale (che regola il rapporto di lavoro tra l’impresa e l’apprendista) e disciplinato da leggi e dai contratti collettivi e di settore. I termini del rapporto sono definiti da un  protocollo sottoscritto tra l’istituzione formativa e il datore di lavoro e i contenuti  affidati a un piano individuale, predisposto dall’istituzione formativa.

Si tratta di una forma di apprendistato più avanzata, poiché si avvicina maggiormente al rapporto di lavoro vero e proprio; allo stesso tempo, mantenendosi l’obbligo di frequentare la scuola in lezioni frontali, al giovane studente-apprendista rimane più evidente la possibilità di scegliere se proseguire o meno gli studi.

“Le parte in causa – afferma Massimo Fontanelli, preside dell’istituto Fermi Giorgi – sono fondamentalmente tre, e tutte possono trarre giovamento da questa azione: il ragazzo ha una miglior percezione di cosa sia il mondo del lavoro, ma allo stesso tempo conserva un rapporto vivo e concreto con la scuola; l’azienda è favorita nella conoscenza del proprio apprendista, e lo può formare secondo le proprie esigenze produttive; la scuola  stessa, che continua a seguire i propri allievi in questo percorso, ha  per così dire, un buon termometro per capire se la formazione che impartisce è adeguata e rispondente alle necessità del mondo del lavoro. Un buono strumento, quindi, che iniziative come Talent ci hanno concesso di fare conoscere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.