Spera (Conflavoro): “Ritorno in zona arancione è nuovo colpo al cuore delle imprese”

L'imprenditore: "La ristorazione si stava lentamente rialzando"

Più informazioni su

“Il ritorno della Toscana in zona arancione è un nuovo colpo al cuore al sistema economico regionale e soprattutto a quello ristorativo”. A parlare è Martino Spera, presidente commercio e turismo di Conflavoro Pmi Lucca.

“La ristorazione in particolare si stava, pur molto lentamente, rialzando con l’aspettativa di un weekend da tutto esaurito. E invece le attività continuano a essere lasciate sole senza sapere cosa poter fare il giorno successivo. La mancanza di progettazione futura – incalza Martino Spera – rende incerta e confusa la gestione aziendale di un’attività. Inutili, peraltro, sono le lamentele da fare alla politica locale e regionale. Nessuno di questi ha il potere di opporsi. Ma trovo francamente fuori luogo le critiche delle istituzioni locali alle normative messe in atto da un governo che ha come fulcro la base dei loro stessi partiti”.

“La speranza – conclude il responsabile di Conflavoro Pmi – è che il nuovo governo possa prendere decisioni nette a salvaguardia di una categoria che, e su questo non ci sono dubbi, nell’ultimo anno è stata lasciata in balia delle onde di un mare in tempesta”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.