Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Unicredit, definiti gli standard minimi per il congedo parentale

Un approccio inclusivo ched testimonia l'impegno della banca nel welfare aziendale

UniCredit ha definito a livello di gruppo gli standard minimi per il congedo parentale, applicandoli in tutti i Paesi in cui è presente: alle madri saranno offerte almeno 16 settimane di congedo retribuito e ai padri almeno 4 settimane, su base volontaria.

In Italia, questa iniziativa permette quindi di raddoppiare il periodo di congedo parentale previsto dalla legge riservato ai padri, portando a venti i giorni di permesso retribuito, su base volontaria.

Questo approccio inclusivo è in linea con il continuo impegno della banca per migliorare l’offerta di servizi e prodotti welfare per tutti i dipendenti del gruppo ed è basato sui valori condivisi di etica e rispetto.

La definizione di standard minimi rappresenta un ulteriore strumento che assicura a tutti i genitori pari opportunità nella cura dei figli garantendo, al contempo, la sicurezza del lavoro e continue prospettive di carriera. La policy si applica anche nei casi di adozione, nel rispetto delle leggi e dei regolamenti locali.

Paolo Cornetta, head of group human capital, ha commentato: “Siamo costantemente impegnati nel migliorare in modo concreto il benessere delle nostre persone in tutto il gruppo e i nuovi standard minimi per il congedo parentale ne sono un esempio tangibile. Vogliamo sostenere i colleghi in tutte le diverse fasi della loro vita e della loro carriera. Le sfide che stiamo affrontando in questo periodo difficile hanno ulteriormente evidenziato quanto sia importante supportare i nostri dipendenti e le loro famiglie e, in quest’ottica, continuiamo a lavorare per offrire nuovi servizi e prodotti welfare”.

I nuovi standard di congedo parentale si inseriscono in una più ampia offerta di iniziative welfare, ulteriormente integrate durante l’emergenza sanitaria. Nel 2020, ad esempio, è stato istituito il Family Board grazie al quale è stato possibile individuare soluzioni più efficaci ai nuovi bisogni dei dipendenti assicurando maggiore flessibilità, benessere psicologico e fisico, supporto per la didattica a distanza, un’etiquette per la gestione dei team da remoto ed equilibrio tra lavoro e vita privata.

I nuovi standard minimi di congedo parentale saranno applicati in tutto il gruppo a partire da aprile 2021, in conformità con tutte le relative normative locali.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.