Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Unicredit, nuove misure a sostegno di microimprese e Pmi italiane

Il gruppo bancario ha approvato una moratoria fino a 12 mesi sui prestiti

In aggiunta alle iniziative già in essere per sostenere l’economia italiana, UniCredit ha deciso di lanciare una nuova misura dedicata a micro, piccole e medie imprese e imprese corporate che prevede, previa valutazione della banca stessa, una nuova moratoria fino a 12 mesi sulla quota capitale dei finanziamenti in essere, con esclusione di quelli assistiti da una garanzia diretta pubblica o rilasciata da Sace.

Il pacchetto, disponibile sia per aziende che abbiano già beneficiato della precedente moratoria sia per società che volessero attivarla per la prima volta, sarà accessibile dal primo aprile fino al 31 agosto, presentando domanda presso la banca.

“Come banca abbiamo lanciato, già a marzo dello scorso anno, “UniCredit per l’Italia”, un pacchetto di misure per supportare le aziende e i territori colpiti dalla pandemia. Oggi con queste nuove moratorie, offriamo la possibilità alle imprese di programmare meglio la ripartenza aiutandole a superare l’attuale fase di incertezza”, hanno dichiarato Andrea Casini e Remo Taricani, Co Ceo commercial banking Italy di UniCredit.

Grazie a UniCredit per l’Italia fin dall’inizio della pandemia UniCredit si è messa al tavolo con le istituzioni e l’Abi, dando il proprio apporto di esperienza e supportando le misure governative. Le richieste di moratoria approvate, secondo gli ultimi dati disponibili, sono state oltre 219mila per un debito residuo sottostante complessivo 23 miliardi di euro.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito UniCredit.it, al numero 800.88.11.77 attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 9 alle 14 oppure alla propria filiale/gestore di riferimento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.