Quantcast

Rinnovo del contratto per i lavoratori del Tpl, domani terza giornata di sciopero

Il presidio si terrà a Firenze in piazza Stazione dalle 10,20 alle 12

Il contratto nazionale di lavoro Autoferrotranvieri internavigatori (modalità Tpl) è scaduto da tre anni, le trattative per il suo rinnovo sono interrotte, le procedure di raffreddamento hanno dato esito negativo: domani (1 giugno) si terrà la terza giornata di sciopero nazionale proclamato unitariamente dai sindacati di categoria di Cgil, Cisl, Uil e dalla Faisa Cisal.

È in programma a Firenze un presidio in piazza Stazione, lato scalette, dalle 10,30 alle 12. Sono da 50 a 60 i partecipanti nel più rigoroso rispetto delle norme anti-Covid. Sempre dalle 10,30 alle 12 è in programma un secondo presidio, simbolico. Sono da 8 a 10 gli autoferrotranvieri che vi prenderanno parte, in via Paisiello, alla sede Cispel Toscana.

Le modalità dello sciopero

Ataf gestioni e Li-Nea: alle 6, dalle 9,15 alle 11,45 e dalle 15,15 fino al termine del servizio. Autolinee Toscane: alle 4,15. dalle 8,15 alle 12,30 e dalle 14,30 fino al termine del servizio. Operai Gest: intero turno di lavoro. Movimento Gest: alle 6,30, dalle 9,30 alle 17 e dalle 20 fino al termine del servizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.