Quantcast

Più tempo alle aziende vitivinicole per ristrutturazione e riconversione dei vigneti

Prorogato al 15 ottobre 2022 il termine ultimo per la presentazione delle domande di pagamento a saldo relative alla campagna vitivinicola 2018/2019

Le aziende vitivinicole avranno più tempo a disposizione per completare  gli interventi di ristrutturazione e riconversione dei vigneti. Con una delibera presentata dalla vicepresidente e assessora all’agroalimentare, Stefania Saccardi, la giunta regionale ha infatti prorogato dal 15 ottobre 2021 al 15 ottobre 2022 il termine ultimo per la presentazione delle domande di pagamento a saldo relative alla campagna vitivinicola 2018/2019.

Il provvedimento dà attuazione ad un recente decreto ministeriale che prevede una serie di misure per contrastare gli effetti dell’emergenza sanitaria sulle attività del settore.

“Siamo intervenuti rapidamente anche su questo aspetto – spiega Saccardi – perché nella fase delicata e complessa che sta vivendo il nostro comparto agricolo è assolutamente prioritario creare le migliori condizioni per garantire a imprenditori e aziende la possibilità di ripartire. E tanto più in uno dei settori trainanti e di eccellenza dell’agroalimentare toscano, la produzione di vino, al quale affidiamo anche il compito di lanciare un messaggio di ripresa molto al di là dei nostri confini, regionali e nazionali”.

Resta ferma la data del 15 ottobre 2023 per attestare la realizzazione e il saldo di tutte le spese relative agli interventi di reimpianto.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.