Quantcast

Al via i saldi estivi, appello di Lanza (Confcommercio): “Scegliete i negozi tradizionali”

Il presidente interprovinciale di Federmoda: "Mai come adesso è importante un segnale di vicinanza da parte di tutti nei confronti della categoria"

Prendono il via domani (3 luglio) in Toscana i saldi estivi. Un’occasione, questa, che offre lo spunto per alcune considerazioni a Federico Lanza, presidente interprovinciale di Federmoda Confcommercio province di Lucca e Massa Carrara.

“La nostra categoria – afferma – giunge a questo appuntamento in modo positivo e propositivo, con l’auspicio che questo periodo di saldi possa rivelarsi un ulteriore elemento di rilancio, dopo i mesi duri dell’emergenza sanitaria. Cogliamo l’occasione dunque per invitare i nostri clienti e i consumatori in generale ad approfittare di questa opportunità e di effettuare acquisti a prezzi ultra vantaggiosi”.

“Al tempo stesso – prosegue Lanza – lanciamo loro un appello accorato, esortandoli a scegliere i cosiddetti negozi tradizionali. Mai come adesso è importante un segnale di vicinanza da parte di tutti nei confronti di una categoria che ha sofferto tantissimo le ricadute delle restrizioni anti covid. Una categoria che già prima dell’emergenza sanitaria soffriva oltremodo il peso della concorrenza sleale praticata dai colossi del web. E che ha visto in questo ultimo anno e mezzo dilatare a dismisura la forbice con essi, in una sfida divenuta ancor di più impari e insostenibile”.

“Nel lanciare questo appello – conclude il presidente di Federmoda – ricordiamo anche ai consumatori che servendosi nei negozi tradizionali non solo compiranno un gesto importante per sostenerli, ma troveranno anche una qualità del servizio, una attenzione e una cura verso di loro che nessuna attività dell’e-commerce potrà mai garantirgli”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.