Quantcast

Gaia, approvato il bilancio: “Altri 2,7 milioni per ridurre le bollette nei prossimi anni”

Il presidente Colle: "Anche quest’anno abbiamo accantonato un milione a sostegno delle utenze deboli"

L’assemblea dei soci Gaia riunitasi stamani (16 luglio) in videoconferenza ha approvato l’esercizio di bilancio chiuso il 31 dicembre con un positivo di oltre un 1 milione di euro.

Nel suo intervento il presidente di Gaia Vincenzo Colle ha presentato all’assemblea a nome del consiglio di amministrazione e di tutta la struttura, la proposta di accantonare un ulteriore fondo di 2,7 milioni per finanziare gli investimenti realizzati nel 2020.

“L’Assemblea dei soci ha accolto molto positivamente l’obiettivo finale di questa manovra, che è quello di alleggerire i pagamenti delle bollette nei prossimi anni a tutti gli utenti, rinunciando al riconoscimento in tariffa di queste somme – ha spiegato Colle -. Crediamo che questa sia una azione in linea con le richieste spesso avanzate dalle Amministrazioni, nell’ottica di farci promotori, proprio per la vocazione pubblica della nostra azienda, di iniziative ad impatto sociale. Adesso come Società abbiamo gli strumenti per agire e lo facciamo, nel rispetto delle norme del settore e dei risultati di bilancio”.

“Anche quest’anno abbiamo accantonato un milione a sostegno delle utenze deboli, la cui assistenza è un elemento centrale per la nostra gestione – prosegue Colle -. Gli aiuti nei confronti delle utenze fragili lo scorso anno, e anche in questo, non sono soltanto passati attraverso il Fondo utenze disagiate, ma anche attraverso la concessione di Bonus Covid per famiglie e imprese in emergenza lavoro a causa della pandemia, per un totale di 1,5 milioni di euro aggiuntivi stanziati. Per tirare le somme, nel 2020 oltre 4 milioni di euro di agevolazioni, tra bonus classici e straordinari per l’emergenza, hanno raggiunto i nostri utenti. Andiamo avanti”.

“I dati dell’esercizio 2020 confermano il trend positivo di miglioramento economico finanziario, avvenuto nel corso degli ultimi anni grazie a tutte politiche messe in atto per migliorare l’efficienza interna di tutti i settori con la contestuale razionalizzazione dei costi – conclude Colle -. I risultati, positivi, del bilancio 2020 sono testimoniati anche dal rispetto del piano di rientro per il rimborso delle rate dei mutui, con un ulteriore riduzione netta dei debiti verso i comuni soci per quasi 5 milioni di euro. Un altro aspetto positivo che ha caratterizzato questo esercizio è la capacità dell’attuale articolazione tariffaria deliberata da Ait, di generare un Vrg almeno pari a quello previsto dal provvedimento tariffario di Ait per l’esercizio 2020. Questo significa che la società non sta più generando crediti per conguagli tariffari”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.