Quantcast

Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Intesa Sanpaolo e Unicredit sostengono Sira Group con 15 milioni di euro

La holding della famiglia Gruppioni riacquista la partecipazione in Sira Industrie, ceduta nel 2012

Sira Group Spa ha ottenuto da Intesa Sanpaolo e UniCredit un finanziamento paritetico di 15 milioni di euro complessivi, per riacquistare il 40,35% della partecipazione detenuta dal fondo Nb Aurora in Sira Industrie Spa.

Sira Industrie è un Gruppo nato in Italia oltre 60 anni fa, presente a livello internazionale con stabilimenti di produzione, unità commerciali e società collegate in diversi Paesi, ed è in continua e costante espansione. Il Gruppo opera in due diversi settori principali: fornisce getti in pressocolata a ciclo completo e stampi per la pressocolata in alluminio, destinati all’industria meccanica e all’automotive e produce radiatori per il riscaldamento realizzati con diverse tecnologie.

Dal 2012 la società è cresciuta in maniera esponenziale anche grazie a due importanti acquisizioni: la modenese Fir (ex Faral) nel 2014, marchio storico produttore di radiatori in alluminio, e ancora prima la ex Almec (ora Sirpress) nel 2012, focalizzata su componentistica per automotive e motociclette. Le suddette acquisizioni insieme con una massiccia campagna di investimenti per il revamping degli stabilimenti stessi hanno consentito al Gruppo di diventare, con oltre euro 120 mln di fatturato attesi per il 2021, uno dei fornitori Tier 1 privilegiati nel mondo della componentistica per l’industria meccanica e dell’automotive.

Valerio Gruppioni, Presidente e CEO di Sira Industrie, ha commentato: “Abbiamo percorso quasi 10 anni di strada insieme ad un compagno di viaggio competente e presente che ci ha permesso di crescere e creare valore. Il confronto e lo stimolo reciproco ci ha permesso di affrontare le sfide con più serenità e strutturarci in maniera adeguata per competere a livello internazionale. Ora si apre una nuova pagina, a cui stiamo già lavorando, con nuove sfide che ci attendono tra cui la transizione energetica e la mobilità green di cui vogliamo essere protagonisti. Questa operazione rafforza ancor di più la relazione/partnership con i nostri principali istituti di credito che credono nella nostra visione e nel nostro progetto industriale.”

Cristina Balbo, Direttrice regionale Emilia-Romagna e Marche di Intesa Sanpaolo: “Siamo orgogliosi di supportare una realtà come la Sira Group nei suoi processi di crescita, con una attenzione particolare agli asset strategici cui la pandemia ha impresso un ulteriore grande impulso: transizione green, digitalizzazione, rafforzamento sui mercati internazionali anche in virtù della riorganizzazione delle supply chain proprio a seguito della crisi pandemica. Dopo gli interventi nella prima fase della crisi, come Intesa Sanpaolo stiamo appunto lavorando per la fase successiva dove occorre guardare agli aspetti strutturali che toccano il sistema delle imprese, il loro rafforzamento dimensionale, la loro competitività sul mercato interno e su quelli esteri”.

Andrea Burchi, Regional Manager Centro Nord UniCredit: “Con questa operazione UniCredit si conferma partner di riferimento per le eccellenze produttive del territorio. Grazie alla accurata azione della nostra struttura Corporate Centro Nord abbiamo garantito il nostro sostegno a Sira Group Spa, esempio vincente dell’industria Made in Italy. Siamo orgogliosi di accompagnarne i piani di sviluppo e siamo pronti a sostenerne la crescita anche nel percorso intrapreso sul fronte della transizione energetica e della mobilità green. Riteniamo infatti fondamentale promuovere lo sviluppo di un futuro economico sostenibile per il Paese. Vanno in questa direzione soluzioni come il nuovo Finanziamento Futuro Sostenibile, con il quale ci impegniamo ad aiutare le PMI italiane a cogliere nuove opportunità di sviluppo, in linea con il PNRR. Un’occasione unica per migliorare sostenibilità e resilienza del sistema economico e produttivo, favorendo una transizione equa e inclusiva. Questo è il nostro modo di essere parte della soluzione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.