Quantcast

Seconda dose Pfizer per i lavoratori di Confindistria Toscana nord

Il presidenre Matteini: "Crediamo fermamente nella vaccinazione e riteniamo doveroso che tutti, dentro e fuori le aziende, debbano fare la scelta di riceverla"

Tutto pronto per la seconda dose del vaccino Pfizer ai lavoratori delle imprese di Confindustria Toscana nord. Partita il 18 giugno la prima somministrazione, dopo i previsti 42 giorni riprende domani (30 luglio) la sua attività l’hub vaccinale organizzato dall’associazione in collaborazione con la Misericordia di Montecarlo (Lucca). Confluiscono su Montecarlo i 700 lavoratori di Lucca, Pistoia e Prato che hanno richiesto la vaccinazione.

“Siamo molto orgogliosi di aver potuto assicurare questo servizio, molto apprezzato da imprese e lavoratori – commenta il presidente di Confindustria Toscana nord, Daniele Matteini -. Lo abbiamo fortemente voluto, sebbene vari ritardi e limitazioni non dipendenti dalla nostra volontà ci abbiano imposto di partire quando i lavoratori avevano in gran parte già ricevuto la vaccinazione attraverso il servizio pubblico. Crediamo fermamente nella vaccinazione e riteniamo doveroso che tutti, dentro e fuori le aziende, debbano fare la scelta di riceverla, fatti salvi i casi di oggettiva incompatibilità per ragioni di salute. L’idea di Confindustria di rendere la vaccinazione obbligatoria per accedere ai luoghi di lavoro dà il senso di quanto sia sentita l’esigenza di garantire la massima sicurezza e di limitare situazioni di disagio e incertezza non solo fra datori di lavoro e lavoratori e fra questi e soggetti terzi, ma anche e soprattutto nelle relazioni fra lavoratori”.

“Non sfuggono le difficoltà di conciliare il diritto alla salute con quello altrettanto importante della libertà di autodeterminazione delle persone: spetta alla politica il compito non facile di assumere decisioni in merito. Ma è giusto porre il problema e nello stesso tempo dare un segnale concreto di sostegno alla campagna vaccinale, come stanno facendo le aziende che hanno promosso l’hub di Confindustria Toscana Nord presso i propri dipendenti e che si fanno carico dei costi di somministrazione delle dosi – dice il presidente -. Queste ultime sono invece fornite dalla Regione Toscana. Ho molto apprezzato la lettera che l’assessore Bezzini ha indirizzato oggi nostro tramite alle aziende ringraziandole del loro impegno per le vaccinazioni e condivido la sua osservazione circa l’efficacia dell’azione congiunta di pubblico e privato in questa come in altre circostanze”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.