Quantcast

Anche la Uilcom a fianco dei lavoratori della Gkn per la manifestazione nazionale foto

Il sindacato: "Una normativa che responsabilizza le proprietà, e che limita o complica le delocalizzazioni e le chiusure per motivi finanziari, è davvero importante e opportuna"

Ci sarà anche una delegazione della Uilcom del distretto cartario insieme ai lavoratori della Gkn alla manifestazione nazionale in programma domani (18 settembre) a Firenze.

“Come Uilcom – spiega il sindacato – abbiano svolto nelle fabbriche cartarie del territorio circa 20 assemblee in 8 stabilimenti, alle quali sono venute ad esporre i fatti direttamente i lavoratori dei collettivi di fabbrica della Gkn. Riteniamo che si tratti di una vertenza significativa e importante che riguarda non solo la fabbrica di Firenze, ma che pone una rivendicazione generale. Le fabbriche infatti non sono solo della proprietà, ma appartengono al territorio e a chi lavora, la responsabilità sociale dell’impresa prevista dalla carta costituzionale significherà pure qualcosa. Ricordiamo che questa fabbrica dopo aver investito anche grazie a molti contributi pubblici, pur non attraversando un periodo di crisi, è stata chiusa senza alcun preavviso con circa 500 licenziamenti mandati con la fatidica email il 9 luglio ultimo scorso”.

“Ricordiamo poi che i licenziamenti sono stati fatti appena il governo Draghi ha consentito in modo inopportuno di farli. La fabbrica appartiene a una multinazionale la cui proprietà, è di una finanziaria, e questo è un problema di logica imprenditoriale che trova in Italia terreno ferite per operazioni di sciacallaggio imprenditoriale – conclude il sindacato -. Riteniamo che una normativa che responsabilizza le proprietà, e che limita o complica le delocalizzazioni e le chiusure per motivi finanziari, sia davvero importante e opportuna. Per cui ‘insorgiamo’ e tutti a Firenze sabato pomeriggio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.