Quantcast

Da Toscotec una nuova linea tissue chiavi in mano per la Cartiera Confalone

È stata avviata alllo stabilimento di Montoro ed ha iniziato a produrre carta già dal primo giorno

Da Toscotec una nuova linea tissue chiavi in mano alla Cartiera Confalone.

La linea Ahead 2.2 fornita da Toscotec in modalità chiavi in mano è stata avviata alllo stabilimento di Montoro, ed ha iniziato a produrre carta tissue già dal primo giorno.

La nuova linea tissue Ahead 2.2 è dotata di pressa a scarpa Tt NextPress, un cilindro monolucido in acciaio Tt Syd e un impianto cappe a gas con molteplici stadi di recupero energetico. Il formato carta è 2850 millimetri, la velocità di design è 2200 metri al minuto e la capacità produttiva supera le 35mila tonnellate l’anno. La linea sarà dedicata alla produzione di igienica, tovagliolo e asciugatutto e processerà impasto di fibra vergine pre-essicata e broke di converting.

L’impianto chiavi in mano comprende la preparazione impasti completa, il sistema brevettato da Toscotec di raccolta e convogliamento delle acque bianche Tt Saf (Short approach flow) che assicura un’efficienza operativa ottimizzata, l’impianto elettrico e di controllo dell’intera linea, inclusi il Dcs e Qcs e l’aspirazione polveri e nebbie della macchina continua. La fornitura della macchina include anche l’impianto del vuoto, il sistema automatico di analisi vibrazione rulli e riduttori di macchina e l’impianto di ventilazione sala e sotto-tetto.

Toscotec ha fornito anche due ribobinatrici Optima 2200, dotate del sistema di controllo della tensione del foglio e del nip sulla bobina in formazione e di un impianto dedicato di aspirazione polveri. Il pacchetto di servizi post-vendita comprendeva l’ingegneria di dettaglio, il montaggio chiavi in mano di tutto l’impianto, la messa in opera, l’avviamento e i programmi di formazione per il personale della cartiera.

Il nuovo stabilimento di Montoro di Cartiera Confalone costituisce l’investimento più importante degli ultimi vent’anni nel Sud Italia del settore del tissue, ed è dotato di tecnologia all’avanguardia.

Il rapporto tra Toscotec e Cartiera Confalone Spa risale al 1999 anno in cui la cartiera installò una macchina tissue Modulo-Plus nello stabilimento di Maiori, e successivamente nel 2013 ne sostituì il cilindro in ghisa con un monolucido in acciaio Tt Syd.

Gaetano Confalone, amministratore unico di Cartiera Confalone, ha commentato: “Siamo molto soddisfatti dell’esito di questo importante progetto. Il fatto che il nuovo stabilimento sia stato costruito e sia diventato operativo durante la pandemia testimonia la grande competenza di Toscotec nella gestione di progetti chiavi in mano molto complessi. Durante l’intero progetto, abbiamo affrontato insieme molte sfide e Toscotec ha dimostrato di essere il partner giusto per noi”

Alessandro Mennucci, ceo di Toscotec, ha affermato: “Cartiera Confalone ha raggiunto il proprio target attraverso un’importante partnership con Toscotec. Questo è stato il nostro obiettivo primario fin dall’inizio, ed è davvero una grande soddisfazione averlo raggiunto insieme. Inoltre, con questa nuova linea in Italia, Toscotec rafforza la sua leadership come fornitore di primo livello di progetti chiavi in mano per l’industria del tissue”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.