Quantcast

Come scegliere il migliore aspirapolvere con filo?

Come l’aspirapolvere ci semplifica la vita

Più informazioni su

L’aspirapolvere è senza dubbio un elemento che non dovrebbe mai mancare nelle nostre case. Si tratta dell’elettrodomestico per eccellenza, ed uno degli alleati più validi nell’aiutarci a tenere la casa pulita in poco tempo. Al giorno d’oggi è diventata un’esigenza comune quella di dedicare il minor tempo possibile alle pulizie domestiche vista la vita frenetica che ognuno di noi conduce.

La scelta di un aspirapolvere senza fili deve essere fatta tenendo conto di alcuni fattori basilari per non avere alcun tipo di problema. Prima di esaminarli, parliamo un attimo delle differenze sostanziali con gli aspirapolvere senza filo.

Differenze con l’aspirapolvere senza filo

Un aspirapolvere senza filo potrebbe allettare per la sua maggiore maneggevolezza, legata proprio al fatto di non dover spostare il filo dalla superficie durante l’aspirazione. Di solito si tratta anche di modelli molto leggeri e maneggevoli.

Possiamo dire che il funzionamento tra un modello con filo ed uno senza filo è identico. La differenza principale risiede nel fatto che un modello senza filo ha una batteria ricaricabile che di solito dura fino ad un massimo di 20-30 minuti, ma anche un po’ di più nei modelli più performanti. Se abbiamo una casa piuttosto grande, un aspirapolvere con filo si rivela la scelta più adatta, che non ci costringerà a lasciare il lavoro incompiuto in attesa che la batteria si ricarichi.

La potenza è un’altra caratteristica a favore dei modelli con filo. A questi primi due punti, aggiungiamo anche il fatto che questi modelli di aspirapolvere hanno una capienza più ampia del serbatoio. Detto ciò, andiamo a vedere quali sono le caratteristiche di cui tener conto per scegliere il Miglior Aspirapolvere Con Filo.

Lunghezza del filo

La possibilità di raggiungere anche i punti più lontani delle stanze senza dover staccare e riattaccare continuamente il filo di alimentazione dipende dalla lunghezza di quest’ultimo. Se dobbiamo pulire stanze ampie e corridoi teniamo conto di questo aspetto.

Maneggevolezza e peso

Scegliere un modello che non sia troppo pesante e facile da trasportare è un altro punto importante per evitare di rendere le pulizie domestiche una fatica assoluta. Soprattutto se in casa ci sono gradini o altri ostacoli da superare diventa fondamentale avere un modello maneggevole con impugnatura ergonomica.

Accessori disponibili

Un aspirapolvere può essere usato su diversi tipi di superficie ed in contesti differenti. Ad esempio, lo possiamo utilizzare per aspirare la polvere dai tappeti, ma anche dalle persiane o dalle tapparelle. Ci sono delle superfici piuttosto delicate, come il marmo o il parquet che richiedono l’utilizzo di spazzole adatte. Con gli accessori giusti non avremo problemi ad utilizzare l’aspirapolvere in ciascuna di queste situazioni.

Potenza e capacità del serbatoio

La grandezza della casa da pulire sarà la discriminante che ci farà capire se scegliere un modello più potente e con un serbatoio più capiente.

Ricordiamo che la manutenzione regolare, che comprende il cambio regolare dei filtri e la corretta pulizia del serbatoio e degli accessori, ci permetterà di allungare di molto la durata di vita del nostro aspirapolvere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.