Quantcast

Accessibilità, online la guida gratuita per gli organizzatori di eventi foto

Il testo contiene consigli che spaziano dalla pianificazione alle comunicazioni, dai luoghi alle eventuali sessioni con buone pratiche e raccomandazioni su come rendere il processo più semplice ed efficiente

Una guida gratuita per organizzare eventi accessibili. È disponibile da oggi (18 ottobre) Come lo fanno? I partecipanti dell’Efc condividono le buone pratiche sull’organizzazione di eventi accessibili, una raccolta di consigli che spaziano dalla pianificazione alle comunicazioni, dai luoghi alle eventuali sessioni, anche in periodo pandemico, con buone pratiche e raccomandazioni su come rendere il processo più semplice ed efficiente.

guida accessibilità Fbml

La guida è disponibile online grazie alla Fondazione Banca del monte di Lucca, per tutti coloro che possono trarne informazioni utili per i propri eventi: enti pubblici, associazioni e cittadini (clicca qui). La pubblicazione è stata tradotta da Elizabeth Franchini con la collaborazione di Silvia Pettiti.

La Fondazione Banca del Monte di Lucca, infatti, aderisce al Centro europeo delle fondazioni dal 2008 e, dal 2009, al Disability Tematic Network, rete tematica della disabilità. È quest’ultimo ad aver seguito la divulgazione e l’applicazione della convenzione Onu, e su proposta della Fondazione ha creato il progetto europeo della Lega delle città storiche accessibili che ha lanciato, grazie anche al supporto dell’amministrazione comunale di Lucca, la creazione dei primi percorsi accessibili e incrementato la sensibilizzazione delle persone. Durante gli anni nel Dtn, le fondazioni aderenti hanno avuto tanti incontri e momenti formativi e di scambio di esperienze. Dal 2012, annualmente a Vienna la Essl, una Fondazione austriaca, organizza la Zero Conference, una conferenza internazionale cresciuta negli anni fino a ospitare oltre 600 partecipanti da tutto il mondo, che oggi si svolge negli uffici Onu.

Forte di una grande esperienza nell’organizzare un evento così complesso con la presenza di tante persone con disabilità e quindi con esigenze particolari e spesso uniche, lo Zero Project ha redatto il volume con le linee guida. Le fondazioni aderenti hanno quindi preso spunto da questo lavoro e messo insieme le esperienze per fornire suggerimenti e indicazioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.