Quantcast

Commercio su aree pubbliche, Cna: “Comuni rilascino le concessioni”

Valentina Cesaretti: "La categoria ha oggi bisogno di alcune certezze per guardare al futuro"

Il decreto sulla concorrenza ha riportato alla ribalta il problema delle concessioni del commercio su aree pubbliche che attende da anni un provvedimento chiarificatore e definitivo sull’argomento. Un insieme di imprese che ha ricevuto un grosso colpo dallo stop dovuto alla pandemia e che chiede risposte ormai non più rinviabili.

“Ora che è possibile regolarizzare le concessioni – spiega Valentina Cesaretti, portavoce Cna del settore – molti Comuni si trincerano dietro incomprensibili ritardi. È per questo motivo che sollecitiamo le amministrazioni che ancora non lo hanno fatto a procedere con il rilascio delle nuove concessioni agli ambulanti. Nella nostra Regione, tra le poche in Italia, abbiamo una legge che consente di procedere in tal senso e ci chiediamo cosa stiano aspettando i Comuni per procedere”.

La Regione Toscana era intervenuta infatti tra le prime in Italia a prevedere il rinnovo delle concessioni. Tale possibilità era stata poi confermata dal governo con apposito decreto.

“Facciamo pertanto appello a Regione Toscana ed ai Comuni inadempienti affinché tale rilascio avvenga in tempi brevi. Per il momento il governo intende procedere con un censimento – continua Cesaretti – ma non sappiamo se questo sarà sufficiente per mettere in sicurezza il lavoro di molti ambulanti. La categoria ha oggi bisogno di alcune certezze per poter guardare al futuro e prevedere degli investimenti che consentano una ripresa dignitosa delle attività”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.