Quantcast

McDonald’s lancia i ‘Best Burger’ a Lucca. Iacopelli: “Stessi ingredienti, nuova preparazione” foto

Le novità del panino più famoso al mondo: una piccola rivoluzione verso il rilancio. E spuntano nuovi posti di lavoro: circa 20 per i cinque negozi fra Lucca e Pisa

Oltre 400 panini l’ora nei momenti di punta, 450mila transazioni l’anno solo a Lucca. Una storia ormai ventennale e sopratutto un brand, quello di McDonald’s che non teme rivali a livello mondiale. Ma non per questo la catena di cui fa parte anche Pino Iacopelli che gestisce cinque negozi fra Lucca e Pisa, si è seduta sugli allori. Passata la fase del Covid è pronta a rilanciare, non con nuovi prodotti ma con gli stessi ingredienti, preparati però in modo nuovo.

Pino iacopelli macdonald's lucca

Anche a Lucca infatti nel principale punto vendita MaDonald’s di Iacopelli, arrivano i Best Burger, i panini cucinati con gli stessi ingredienti che li hanno resi famosi nel mondo, ma con un nuovo metodo di preparazione, che ne mantiene inalterate la caratteristiche nutrizionali, ma li rende più gradevoli e con sapori più “tondi” e accattivanti.

Già dall’aspetto il nuovo Big Mac si presenta con un panino più dorato, frutto di un lunga ricerca condotta tra Mc Donald’s e il fornitore. Poi cambia il metodo di preparazione: la carne viene cotta in più spazio, sulle griglie non vengono più caricati 8 medaglioni di carne, ma solo 6 e inoltre cambia la pressatura, che diminuisce permettendo una cottura attenta agli aspetti igienici, ma che mantiene più inalterate la fragranze dalla carne. Tra le novità c’è la cipolla che non viene più cotta con la carne, ma viene aggiunta a fine cottura, l’insalata più croccante e la macchina che mette le salse è stata dotata di un foro in più per avere una distribuzione più omogenea.

Qualcuno direbbe tutto cambia perché niente cambi. In realtà qualcosa cambia e il risultato finale è un panino dal gusto più tondo e armonioso tra i vari ingredienti. “McDonald’s ha investito molto tempo e ricerca per arrivare a questo nuovo sistema di preparazione, ma alla fine il risultato c’è e sarà il primo passo di una piccola rivoluzione – spiega Pino Iacopelli, l’imprenditore che ha portato ormai molti anni fa McDonald’s a Lucca. Questa novità che riguarderà tutti i punti vendita, a Lucca parte dal negozio di viale Europa, ma presto riguarderà anche quello di Lammari e quello di Pisa. Inoltre oggi siamo in grado, pur mantenendo le caratteristiche fondamentali di McDonald’s, tra cui la preparazione espressa, e tutto il resto che ha reso famoso il marchio in tutto il mondo, di personalizzare i panini sulla base della esigenze del cliente. Un esempio che a me è capitato spesso è quello del cetriolo, molti amici mi dicono: perchè ci mette il cetriolo, a me non piace? Ecco oggi siamo in grado di declinare la ricetta tradizionale del big mac anche senza il cetriolo, basta chiederlo al personale. Ma questo vale per le salse e per altri aspetti, senza per questo perdere le procedure di base che caratterizzano McDonald’s, ovvero garantire un panino fresco e gustoso”.

Una rivoluzione quindi partita con i ‘Best Burger’, ma che non si fermerà negli anni prossimi e continuerà anche con l’apertura di nuovi punti vendita e anche la possibilità di nuove assunzioni. Iacopelli infatti non fa mistero di una volontà di espandersi annunciando anche nuovi postidi lavoro: “Non ci dispiacerebbe inserire 3-4 ragazzi per negozio in via preventiva per future crescite”. In generale, quindi, l’azienda è a caccia di circa 20 persone da inserire in organico

Del resto che il marchio dei due archi dorati a Lucca e in Italia che ormai sia lanciato non è una novità. Durante il lockdown ha visto crescere l’utenza del Mc Drive del 10 per cento e oggi che i ristoranti sono nuovamente aperti il Mc Drive continua a mantenere le performance del tempo del lockdown senza drenare clienti dal ristorante che è tornato a popolarsi di gente nonostante i distanziamenti e le accortezze della prevenzione al contagio da Covid 19. Dimostrazione questa che ormai McDonald’s è entrato nel modo di vivere di molti lucchesi.

Alla presentazione c’erano anche Elisa Bertuzzi, communication manager di McDonald’s Italia, Pierandrea Giulianelli, supervisor  di McDonald’s e Stefan Stan, direttore di McDonald’s Lucca Europa.

Per l’implementazione di “Best Burger” McDonald’s ha investito oltre 70mila ore di formazione per i suoi dipendenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.