Quantcast

Perché il Bitcoin vale così tanto

Più informazioni su

Ovviamente, sul perché il Bitcoin possa valere così tanto, ogni persona, dato la tipologia particolare dell’argomento, può avere un incredibile panorama di opinioni personali soggettive. Proviamo, comunque, il più oggettivamente possibile a capire da dove viene il suo prezzo.

Di solito, le cronache finanziarie, sottolineano come il tasso di cambio Bitcoin stia, nuovamente, battendo i record. Logicamente, qualcuno, leggendo ciò, potrebbe rimanere alquanto perplesso e, con curiosità, vorrebbe comprendere le motivazioni per il quale il Bitcoin possa valere così tanto. Visto che tutto ciò non avviene per una sorta di miracolo e, tantomeno, ha la validità di un postulato, proviamo a capire da dove viene il suo prezzo. Per fare ciò, sono da considerare diversi modelli di analisi.

In linea generale, nella maggior parte dei casi, il valore di una valuta o di una merce, come notoriamente è risaputo, viene ad essere determinato da due principali fattori, ossia dalla domanda e dall’offerta. Di conseguenza, se la domanda è maggiore, il prezzo sale. Questo è esattamente ciò che possiamo considerare nel cercare di comprendere il perché il Bitcoin vale così tanto.

Di fatti, se si vanno a comparare i Bitcoin ad un qualsiasi altra tipologia di merce di scambio, un aumento del tasso genera l’interesse di un numero maggiore di potenziali acquirenti e questo, di fatto, non fa altro che generare una domanda ancora maggiore. Pur tuttavia, seppure questo possa sufficientemente rispondere al perché il Bitcoin vale così tanto, non è la sola ragione. Infatti, non è che tutti lo acquistino solo per interesse!

Ebbene sì, con i Bitcoin ci sono vantaggi reali, come è ben evidenziato anche su https://econintersect.com/it/bitcoin-robot/bitiq. Non a caso, in primo luogo, soddisfa molte esigenze come, per esempio, quelle richieste da diverse persone che vedono nell’uso attivo della crittografia, il modo migliore per proteggere la privacy e la libertà personale.

In secondo luogo, piace a quelle che persone che amano il concetto di blockchain e che lo trovano persino rivoluzionario.

Per chi, invece, ama i termini di confronto, si potrebbe farlo tra l’oro e i Bitcoin. In effetti, l’oro ha una serie di proprietà importanti e preziose. L’elevata conduttività elettrica e la resistenza alla corrosione, ad esempio, lo rendono molto popolare nell’industria, inclusa la gioielleria e l’odontoiatria. E poiché le sue riserve sono piccole, fin dall’antichità l’oro è diventato anche un importante strumento di risparmio sia per la popolazione e sia per le banche. Il parallelo con i Bitcoin calza perfettamente, visto che il numero di Bitcoin è strettamente limitato dalle regole del mining. In altre parole, si reputa che quasi l’80% di tutte le riserve di Bitcoin, siano state già minate.

Di conseguenza, vista la crescente domanda, significa che automaticamente il prezzo aumenterà. Pertanto, i Bitcoin, come l’oro, hanno diverse proprietà preziose e, se non uniche, almeno molto rare. Le criptovalute fanno parte di un settore in continua evoluzione.

La crittografia, ovvero lo strumento sul quale si basano i diversi pagamenti, è in grado di poter andare a fornire un adeguato livello di sicurezza nelle transazioni online e, oltre a ciò, fornice l’aiuto necessario a generare monete, proprio per portare l’industria della crittografia un passo avanti. Le criptovalute hanno avuto origine con Bitcoin e, sebbene siano nuove, ora sul mercato ci sono diverse criptovalute. Tutti questi progetti diversificano il settore adottando la filosofia della rete decentralizzata e distribuita.

Con l’utilizzo dei Bitcoin è possibile, anche, inviare del denaro in maniera sicura e con una minima commissione, in qualsiasi parte del mondo e in pochissimo tempo. Andando a concludere, a facilitare la comprensione di questo utile vantaggio, è sufficiente ricordare che un bonifico bancario richiederà diversi giorni lavorativi e richiederà una commissione sostanziale, oltre ad approvazioni e spiegazioni dell’origine dei fondi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.