Maestri del Commercio, il 29 maggio in san Francesco il premio a 32 commercianti lucchesi foto

Dopo 4 anni di stop, torna la cerimonia più importante di Confcommercio con un format che prevede musica, comicità e rievocazioni storiche

I Maestri del Commercio ritorna dopo 4 anni di stop forzato a causa della pandemia. La famosa premiazione di Confcommercio in cui viene riconosciuto lo sforzo e l’impegno dei commercianti lucchesi che hanno un’attività da molti anni, fa il suo ritorno tra gli eventi lucchesi, con un nuovo format, che si terrà a domenica (29 maggio) a san Francesco.

maestri-del-commercio-2022

L’iniziativa è organizzata e promossa da 50 & Più, associazione del sistema Confcommercio, patrocinata dal Comune di Lucca, la Provincia di Lucca, Camera di Commercio di Lucca, The Land of Giacomo Puccini e dalla Fondazione cassa di risparmio di Lucca.

I commercianti della provincia premiati, verranno suddivisi, come da tradizione, in tre categorie, chi ha almeno 25 anni di attività ininterrotta verrà premiato con L’aquila d’argento, chi ne ha 40 anni con L’aquila d’oro e chi ne ha 50 anni con L’aquila di diamante.

L’evento, in programma domenica (29 maggio) nell’auditorium di San Francesco, è stato presentato questa mattina a Palazzo Sani, sede di Confcommercio, alla presenza del presidente provinciale e regionale di 50 & Più associazione, Antonio Fanucchi, del presidente e della direttrice di Confcommercio province di Lucca e Massa Carrara, Rodolfo Pasquini e Sara Giovannini, e del comico lucchese, Matteo Cesca. La cerimonia di domenica, vedrà premiare ben 32 commercianti, ma avrà anche momenti di spettacolo e intrattenimento, con un mix fra musica, comicità e rievocazioni storiche.

“La cerimonia Maestri del Commercio è una manifestazione che è nata nel 1976 per merito della Fenacom (Federazione Nazionale degli Anziani del Commercio), oggi 50 & Più associazione – spiega il presidente provinciale e regionale, Antonio Fanucchi -. La cerimonia prevede di dare un riconoscimento ai commercianti che hanno lavorato minimo 25 anni, 40 anni e 50 anni di attività alle spalle. Rispettivamente sono: l’aquila d’argento, l’aquila d’oro e l’aquila di diamante. Questa cerimonia torna dopo 4 anni a causa del Covid e torna in modo eclatante, abbiamo perfezionato la manifestazione che si svolgerà nell’auditorium di san Francesco, non solo con la cerimonia di premiazione, ma anche con due spettacoli, uno di comicità e uno di musica dal vivo, poi ci sarà una bella esibizione di un corteo storico lucchese e uno spettacolo folkloristico. Queste persone che verranno premiate vengono da tutta la provincia, mediavalle, la piana di Lucca, dal comune di Capannori, da Porcari ecc. Tutto il territorio è rappresentato e siamo lieti di dare di nuovo lustro ad un premio così importante, perché il premio viene dato esclusivamente a chi ha versato una contribuzione Inps. La 50 & Più associazione – conclude Fanucchi -, da questo premio in nome e per conto della Confcommercio di Lucca e i commercianti provengono tutti dalla nostra associazione”.

Tra i premiati spicca anche il nome dello stesso Antonio Fanucchi.

“Purtroppo sì – dice ridendo Fanucchi -, questo significa che sono 50 anni che faccio il commerciante e credetemi, se io mi do il premio che distribuisco agli altri, vuol dire che ci tengo e se ci tengo allora significa che è importante per tutti”.

“Ci vorrebbe un premio anche per i 78 anni di attività della struttura di Confcommercio Lucca – dice il presidente Rodolfo Pasquini -, una struttura che ha piacere di premiare i commercianti che ci hanno sostenuto in questi 78 anni. Sono contento di proseguire nel segno di questa tradizione, Antonio quest’anno ha diversificato la premiazione dandogli, anche un taglio più soft e leggero, in cui non si parla solo di commercio, dopo la pandemia c’è bisogno di un po’ di umorismo e di musica”.

“Sono compiaciuta del ritorno di questa premiazione – dice la direttrice di Confcommercio Lucca, Sara Giovannini -,perché il riconoscimento con un attestato è un segno molto importante nei confronti di quegli imprenditori che hanno alle spalle più di 50 anni di attività portata avanti con tenacia, ed è qualcosa che può scaldare i loro cuori”.

“Quando chiama Antonio, io rispondo sempre – dice il comico lucchese, Matteo Cesca -, ci sono solo due persone a cui sono costretto a rispondere nella mia vita, mia madre e Antoni0. Con 50 & Più avevamo già collaborato, poi non ci eravamo più sentiti, ma adesso eccoci qua, cosa dire, siamo ospitati in una splendida cornice, san Francesco, una splendida piazza. Sarà sicuramente una bella mattinata, non mi capitano spesso gli spettacoli durante la mattina, sarà una sfida che accetto volentieri”.

L’evento, normalmente tenuto ogni 2 anni, ha visto lo stop forzato imposto dall’emergenza sanitaria, l’ultima edizione risale al 2018, mentre per quella successiva, già calendarizzata per il marzo 2020, è stata sospesa a causa dell’esplosione del Covid e viene riproposta quest’anno.

Il programma della giornata prevede il ritrovo dei partecipanti alle 10, seguito dalla consegna dei riconoscimenti delle Aquile d’argento, riservati ai commercianti con almeno 25 anni di attività. Nel corso della mattinata seguiranno poi la consegna dei riconoscimenti delle Aquile d’oro (almeno 40 anni di attività) e delle Aquile di diamante (almeno 50 anni di attività), intervallati da uno spettacolo musicale, uno comico e da una esibizione di rievocazione storica.

Il numero massimo di partecipanti è di 500 persone e non è necessaria alcuna prenotazione.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.