Quantcast

Kedrion, Uiltec: “Preoccupati per il cambio di governance” foto

Il segretario Graziani appena riconfermato: "Temiamo per la tenuta dello stabilimento"

Il terzo congresso della Uiltec Toscana Nord che ha confermato il segretario Massimo Graziani è stato segnato dalla vertenza Kedrion. “Il cambio di governance con l’arrivo di un soggetto che è un fondo di investimento ci preoccupa – ha detto Massimo Graziani – per la tenuta dello stabilimento e di una realtà industriale che non solo conta circa un migliaio di addetti ma anche per il contesto in cui si trova, la Garfagnana, per la quale rappresenta il principale motore economico”.

Poi c’è la questione del tessile: “E’ stato prima messo in ginocchio dalla pandemia e ora sconta l’aumento vertiginoso dei prezzi dell’energia e delle materie prime causato dal conflitto in Ucraina. Eppure si tratta di aziende molto versatili e capaci, che peraltro arrivano da una lunga tradizione di sartoria e tessile locale, che riesce a far fronte anche a queste difficoltà e per ora reggono il colpo sperando che non duri troppo a lungo” ha ribadito Graziani. La sopravvivenza delle imprese locali è legata quindi a dinamiche regionali e nazionali, come ha evidenziato il segretario Uiltec Toscana, Claudio Di Caro: “In particolare il tema energetico. Oggi l’Italia tocca con mano cosa vuol dire non essere dipendenti, essere costretti a importare energia da altri paesi prodotti con forme che qui abbiamo sempre rifiutato e abbandonato. La politica degli slogan ci ha portato alla non autosufficienza costretti a cercare gas da altri fornitori peraltro senza sfruttare i nostri gestori, Eni e Snam, ma con strane forme contrattuali. Infatti – ha concluso – ci sono aziende del tessile e della gommaplastica che stanno ragionando se tenere aperta la produzione o chiuderla per riaprire quando l’energia costerà meno: non è accettabile”. Infine anche tempo di bilanci interni per la Uiltec che in quattro anni è passata da 100 iscritti a oltre 330 sull’area nord Toscana, con ottimi risultati anche in lucchesia. Numeri che hanno sostenuto la conferma a segretario di Graziani che sarà supportato in segreteria da Matteo Ferrari, Riccardo Dell’Amico, Elisabetta Castellini e Giuseppe Bianchi oltre al tesoriere Mario Aliboni.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.