A cosa serve la pubblicità: tipologie e finalità

Più informazioni su

La pubblicità è l’insieme di attività che permettono ad un brand o ad un’organizzazione di farsi conoscere presso un determinato insieme di persone. Essa nasce a partire dal tredicesimo secolo per l’esigenza di promuovere prodotti o servizi ottenendone benefici in termini di riconoscibilità sociale.

Quanti modi esistono per fare pubblicità?

Nel corso dei secoli la pubblicità è evoluta e ha sperimentato tanti nuovi mezzi di promozione che, con l’avvento del web, si sono ulteriormente moltiplicati. Per esempio uno degli strumenti più utilizzati per fare pubblicità, da molti anni ormai, è il formato video, considerato a pieno diritto il più efficace ed il più versatile.

Ad esso si sommano tutte le altre attività di promozione che spaziano da quelle tradizionali a quelle più innovative del mondo digitale. La pubblicità di un brand, infatti, viene realizzata tramite l’ingaggio di agenzie specializzate in vari servizi come realizzazione video aziendali, siti web, strategie di web marketing o di marketing tradizionale.

L’approccio omnicanale

Esistono infinite forme pubblicitarie a cavallo tra mezzi online ed offline che, ovviamente, possono essere integrati tra loro. Uno dei principi più importanti per creare strategie pubblicitarie, infatti, è proprio quello di agire seguendo un approccio omni-canale.

Questo termine, in voga soprattutto negli ultimi tempi, presuppone l’utilizzo di più punti d’approccio tra cliente e brand in modo da offrire alle persone un’esperienza d’acquisto omogenea sia online che offline.

In altre parole il cliente attraverso il web seguirà un percorso d’acquisto simile a quello di chi si avvicina al brand attraverso punti vendita fisici, cartellonistica o pubblicità in TV ed in radio.

Quindi a cosa serve davvero la pubblicità?

Gli scopi della pubblicità sono affermazione del brand, raggiungimento di un bacino di potenziali clienti sempre più numeroso e mettere in risalto i punti di forza di un’azienda, prodotto o marchio. La pubblicità è l’insieme di attività rivolte al pubblico di clienti ideali che può essere configurata in modo strategico per perseguire diversi obiettivi. Questo significa che può avere risvolti economici e finanziari ma anche sociali visto che, molto spesso, viene utilizzata per sensibilizzare le persone su determinate tematiche.

La pubblicità è un’attività essenziale in cui rientra anche il passaparola, considerato la più potente tra le leve di marketing. Grazie ad essa le persone entrano in contatto con brand, servizi e prodotti e si trasformano da semplici osservatori in clienti fedeli e affezionati.

Dunque potremmo dire che la pubblicità sia una delle attività quotidiane di cui devono occuparsi aziende, imprese e organizzazioni per farsi scoprire e per rafforzare il legame con la clientela su un mercato di libera concorrenza.

Qual è il miglior modo per fare pubblicità?

Non esiste una ricetta universale. Per fare una buona pubblicità occorre condurre analisi di mercato grazie alle quali individuare criticità e punti di forza, obiettivi da raggiungere e opportunità da cogliere.

Vale sempre la pena affidarsi a specialisti del campo selezionando quelli più idonei in base al tipo di attività di promozione che intendiamo intraprendere. In particolare ci sono agenzie più orientate alle attività web e altre che, invece, offrono servizi specifici come produzione di video, cartellonistica, spot radiofonici e così via.

La scelta giusta, quindi, presuppone una riflessione interna circa gli obiettivi da raggiungere in base al tipo di clientela ideale che auspichiamo di raggiungere.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.