Corso di formazione Asl al Ciocco, Lega Nord: “Vicenda ancora non chiare, presto nuova interrogazione”

“Purtroppo, fin dal 14 ottobre scorso – affermano Elisa Montemagni e Jacopo Alberti, consiglieri regionali – noi della Lega, avevamo intuito che il famigerato meeting organizzato al Ciocco dal commissario Morello, non doveva essere assolutamente programmato in una lussuosa struttura come il Renaissance Tuscany”.

“Da allora – insistono Montemagni ed Alberti – sono emerse situazioni disdicevoli che, a tutt’oggi, non sono state chiarite dall’assessore Saccardi che, probabilmente, non sa più a quali specchi aggrapparsi, oppure ha informazioni errate che le arrivano direttamente dallo stesso Morello”. “Il contribuente, cioè tutti noi – sottolineano la Montemagni ed Alberti – ha già sborsato più di 100mila euro per un incontro che poteva benissimo tenersi in qualche struttura di proprietà delle stesse Asl toscane”. ” Ora, da notizie di stampa – incalzano gli esponenti leghisti – si apprende che il già elevato e, secondo noi, improduttivo e non giustificato esborso, possa essere destinato addirittura a lievitare”. ” Insomma – riferiscono amaramente i consiglieri – i cittadini toscani vogliono giustamente sapere come vengono utilizzati i loro soldi e non si accontentano certamente di insipide difese d’ufficio”. “Ad ogni modo – concludono i rappresentanti del Carroccio – su questa vicenda presenteremo un’ennesima interrogazione in consiglio regionale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.