Urbanistica, Consulta respinge ricorso del governo contro legge regionale sulla grande distribuzione

Rigettata l’impugnativa del governo della legge regionale sul governo del territorio (la numero 65 del 2014) relativamente agli articoli 25 (Disposizioni per la pianificazione di nuovi impegni di suolo esterni al perimetro del territorio urbanizzato. Conferenza di copianificazione), 26 (Disposizioni per la pianificazione delle grandi strutture di vendita) e 27 (Disposizioni per la pianificazione delle medie strutture di vendita), che riguardano le previsioni urbanistiche in materia di medie e grandi strutture di vendita. La Corte Costituzionale ha ritenuto il ricorso del governo privo di sufficienti motivazioni, così come stabilito dalla sentenza 233 del 2015. 

“Accogliamo con soddifazione questa pronuncia – ha spiegato l’assessore titolare della delega al commercio, Stefano Ciuoffo – e oggi possiamo affermare che le norme varate dalla Toscana di carattere urbanistico che disciplinano i piani regolatori e le autorizzazioni per la grande e media distribuzione, restano valide”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.