Le rubriche di Lucca in Diretta - in Regione

Corecom, via libera al programma di attività 2017

Il programma di attività 2017 del Comitato regionale per le comunicazioni (Corecom) supera l’esame della commissione affari istituzionali, presieduta da Giacomo Bugliani (Pd). Con il voto favorevole dei cinque consiglieri del Pd e l’astensione dei tre consiglieri di opposizione, è stata licenziata una proposta di risoluzione che lo approva nella parte relativa alle funzioni proprie. I consiglieri Marco Casucci (Ln) e Gabriele Bianchi (M5S) hanno voluto sottolineare con il voto di astensione la “continua diminuzione di risorse finanziarie” a disposizione del Comitato.

E’ stato lo stesso presidente del Corecom toscano Sandro Vannini ad illustrare il programma di attività ai commissari, rilevando che le deliberazioni e le scelte fatte nel corso di questi anni sono sempre state adottate all’unanimità, “dato non scontato nel panorama italiano”. Le iniziative fatte, inoltre, “non sono episodiche, ma hanno il carattere della continuità e della ripetitività”. In particolare Internet e minori è diventata un punto di riferimento nazionale su un tema, quello della navigazione protetta e dell’uso improprio della rete, al centro delle preoccupazioni familiari e di media education nelle scuole, grazie all’attività del centro di formazione accreditato dal ministero, con la diffusione del vademecum in oltre duemila famiglie e ventitrè scuole, e la formazione degli insegnanti, che ha interessato duecento docenti.
Vannini ha quindi annunciato che nel prossimo anno sarà aggiornata la mappatura della ricezione del digitale terrestre, unica in Italia, utilizzata anche dall’Ufficio di presidenza per l’assegnazione dei finanziamenti alle televisioni locali. Analogamente sarà aggiornata la mappatura del segnale radio. Proseguirà il censimento delle web tv, delle web radio e della web press in Toscana con l’aggiornamento dell’elenco delle testate on line, consultabile direttamente sul sito istituzionale del Corecom, a disposizione degli utenti e degli operatori della comunicazione. Nel corso del prossimo anno proseguirà il nuovo servizio per la certificazione degli accessi e delle visite ai portali di comunicazione e web press, attuato in collaborazione con l’agenzia di comunicazione della giunta regionale, che fornisce dati certificati, utilizzabili per i bandi di assegnazione dei finanziamenti. Continuerà nel 2017 il monitoraggio sulla rappresentazione della sicurezza stradale nelle emittenti televisive locali. Un tema che sarà al centro anche di ‘Toscana in spot’, che premia i messaggi radiofonici e televisivi che meglio hanno saputo intepretare il tema. E’ terminata la mappatura delle aree wi-fi free pubbliche. E’ stato reso più dinamico l’accesso alla Rai da parte dell’associazionismo. “Il senso che abbiamo voluto dare al Corecom è quello di un service – ha concluso il presidente Vannini – Quasi una struttura in house del Consiglio regionale, in grado di fornire tutte le informazioni di cui ha bisogno sul mondo delle radio, tv, web radio, web tv e web press”. Erano presenti anche il vicepresidente Giancarlo Magni e gli altri membri del comitato: Renato Burigana, Letizia Salvestrini, Maurizio Zingoni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.