Autostrade, saranno ritoccate tariffe e agevolazioni

Pedaggi autostradali in Toscana: rinnovare le agevolazioni ai pendolari per i prossimi dodici mesi e rinegoziare gli aumenti tariffari. Passa con voto unanime una mozione a firma Elisa Montemagni e Manuel Vescovi (Lega nord), con un emendamento, accolto dai proponenti, presentato da Ilaria Bugetti (Pd). La mozione impegna la giunta regionale “ad attivarsi in sede di conferenza permanente Stato-Regioni per sollecitare il Governo a far sì che le agevolazioni riservate ai pendolari che utilizzano le autostrade giornalmente siano estese per i prossimi 12 mesi e a valutare l’ipotesi di rinegoziazione delle convenzioni uniche stipulate dal 2007, per quanto riguarda gli aumenti tariffari”.

“Gli aumenti tariffari sono scattati con il nuovo anno, molti l’avranno scoperto pagando il pedaggio al rientro dalle vacanze”, ha dichiarato in aula la consigliera Montemagni. “Pensiamo che la autostrade debbano essere fruibili come un servizio, soprattutto per chi le utilizza per andare al lavoro. Il Governo deve preoccuparsi di tornare a trattare gli aumenti delle tariffe, che non possono continuare ad aumentare così”.
“È importante andare incontro alle esigenze dei pendolari”, ha dichiarato la consigliera Bugetti, “poi cercheremo in conferenza Stato-Regioni di arrivare a rivedere la convenzione, anche se su questo la Regione ha meno peso”. Voto favorevole è stato annunciato anche da Enrico Cantone a nome del gruppo M5s, “facciamo in modo che questo sia l’inizio di una nuova visione sul sistema autostrade, strutture costruite con i soldi della comunità e date in gestione e delle società. Tutti devono ricordare che la proprietà rimane sempre nelle mani dei cittadini”. Anche il capogruppo Tommaso Fattori ha annunciato il voto favorevole di Sì-Toscana a sinistra: “I vizio d’origine è dato dallo scandalo dalla privatizzazione delle autostrade. Il sistema delle concessioni è una vera e propria cuccagna per quei fortunati che ne fanno parte”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.