In commissione l’audizione dei vertici dell’azienda regionale per il diritto allo studio

Diritto allo studio: lo stato del patrimonio immobiliare e i contratti per la fornitura dei servizi dell’azienda regionale. Questo l’oggetto dell’audizione tenuta dalla commissione regionale di controllo, presieduta da Jacopo Alberti (Lega Nord), che nel pomeriggio di oggi (13 febbraio) ha ascoltato il presidente dell’azienda regionale del diritto allo studio universitario della Toscana, Marco Moretti, e il direttore Francesco Piarulli.

“Audizione approfondita e interessante, la relazione ha illustrato in modo chiaro le fonti di sostentamento, le entrate e le uscite dell’azienda, gli orientamenti sulla gestione dei servizi erogati. Dettagliate le risposte alle molte domande poste dai consiglieri”, ha osservato in conclusione il presidente Alberti. “L’audizione – ha spiegato – era stata richiesta dal consigliere Bianchi per il Movimento 5 stelle”. Sono stati in particolare i consiglieri del Partito democratico Valentina Vadi e Elisabetta Meucci e del Movimento 5 stelle, Andrea Quartini, a interrogare il vertice dell’azienda – una tra le più grandi d’Italia, ha spiegato Moretti, eroga ogni anno più di quattro milioni di pasti, la metà dei quali in gestione diretta – in merito agli immobili, ai contratti per la fornitura dei servizi, le tariffe del servizio mensa, che dal primo marzo saranno aumentate e rimodulate, i criteri di determinazione della tassa universitaria, uguale per tutti e pari a 140 euro annui. La commissione regionale di controllo ha infatti, tra le sue attribuzioni, la vigilanza sulla gestione del patrimonio regionale e degli enti regionali, tra i quali l’azienda regionale per il diritto allo studio universitario, che della Regione è ente strumentale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.