Prima variazione al bilancio di previsione in consiglio regionale

Il Consiglio regionale della Toscana è convocato domani, domani (14 febbraio) alle 15,30 e mercoledì (1 febbraio) alle 9,30. Tra gli atti all’ordine del giorno la comunicazione della Giunta sulle risorse finanziare del bilancio 2016 nella sanità toscana, con proposte di risoluzione collegate e presentate da consiglieri dei gruppi del Partito democratico, di Sì – Toscana a sinistra e della Lega. In agenda la prima variazione al bilancio di previsione finanziario del Consiglio regionale per il triennio 2017-2018-2019, di iniziativa dell’Ufficio di presidenza; a seguire gli atti delle commissioni, a partire dagli affari istituzionali, con bilancio 2017 Irpet e relativo piano di attività; disposizioni in materia di organizzazione, programmazione e bilanci degli enti dipendenti e delle società in house; risoluzione sull’istituzione del garante unico regionale dei diritti della persona.

In tema di sanità e politiche sociali la delibera Algoritmo per la valutazione dello stato di conservazione delle coperture in cemento amianto; in materia di governo del territorio, i bilanci preventivo 2017 e pluriennale 2017/2019 dell’Arpat e del consorzio Lamma.
Due le interrogazioni a risposta immediata, una sull’evolversi della vicenda Ericsson e l’altra sulle zone disagiate e ospedali.
Tra le tante mozioni all’ordine del giorno ricordiamo i rincari degli abbonamenti ferroviari; la destinazione futura del complesso dell’Ambrogiana a Montelupo Fiorentino; la dismissione delle Terme regionali; la situazione della viabilità provinciale; gli atti malavitosi nei confronti dell’imprenditore Andrea Bacci; le misure di contrasto al fenomeno della povertà e del disagio sociale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.